Spugnette per piatti piene di germi e di batteri, come disinfettarle con facilità: bastano pochi minuti, la soluzione la hai già in casa

Le spugnette che utilizzi per i tuoi piatti sono piene di germi e di batteri: cerchiamo di capire come disinfettarle con un semplice trucco.

Ogni giorno, per pulire la nostra abitazione, lavoriamo tantissimo, bruciamo molte calorie e ci stanchiamo notevolmente. Per farlo, utilizziamo alcuni strumenti che possono semplificare i compiti: ci sono ad esempio dei mocio lavapavimenti che permettono di pulire a fondo le mattonelle con l’ausilio di un secchio con l’acqua. Dopo aver mangiato, invece, dobbiamo necessariamente lavare i nostri piatti. Ci sono due modi per farlo: da un lato c’è chi utilizza dispositivi elettronici come le lavastoviglie mentre dall’altro c’è chi preferisce il lavoro manuale.

Per farlo, occorre comunque una spugnetta che sia dotata di due lati: uno per rimuovere tutto lo sporco (anche più ostinato) e uno per pulire e igienizzare prima di asciugare. C’è però un problema di fondamentale importanza che richiede un impegno immediato: le spugnette, infatti, sono un covo di germi e di batteri. Lavando i piatti con le spugne contaminate si rischia seriamente di trasferire i microrganismi al materiale delle stoviglie e poi al cibo. Cerchiamo di capire quindi come igienizzarle e disinfettarle senza troppa fatica (anche questo posto è sempre pieno do batteri, non dimenticate di pulirlo!).

Spugnette per piatti piene di germi e di batteri: come disinfettarle senza troppa fatica

Spugnetta piatti piena germi batteri trucco
Spugnetta per piatti – Spraynews.it

Quando acquistiamo una spugnetta per piatti, solitamente sfruttiamo tutta la sua vita prima di cambiarla. Difficilmente la cambieremo fino al momento in cui la parte gialla e quella verde risulteranno irriconoscibili e consumate. Il problema è che questi strumenti sono un covo di germi e di batteri e rappresentano un serio rischio per la nostra salute. Prima di riutilizzarle,  quindi, dobbiamo assolutamente igienizzarle. Per sterilizzare senza troppa fatica potete semplicemente utilizzare un forno microonde. Riponete al suo interno una ciotola con acqua, immergete la spugnetta e accendete l’elettrodomestico alla massima potenza per qualche minuto (5 dovrebbero bastare).

Dopo averla asciugata, riponete nuovamente la spugnetta nel microonde per qualche secondo senza usare però la ciotola con l’acqua. Per donare un odore migliore alla spugnetta, aggiungete nel primo passaggio un po’ di bicarbonato nella ciotola.

Come disinfettare le spugnette per i piatti: altro trucco sorprendente

Se non avete in casa un microonde, non disperatevi: con un altro semplice trucco potrete raggiungere i medesimi risultati. Scaldate una tazza di acqua e aggiungete al suo interno l’aceto di vino bianco.

Immergete la spugnetta per una trentina di minuti: trascorso il tempo, strizzatela e risciacquare. Se odiate l’odore dell’aceto potete in alternativa usare due limoni: l’agrume in questione è un potente disinfettante.

Impostazioni privacy