Andare alle Maldive in inverno spendendo pochissimo? È possibile! Ecco qual è il segreto

Tutto quello che devi sapere per organizzare un viaggio alle Maldive low cost all’insegna di acque cristalline e relax

Quante volte hai sognato le spiagge bianche e le acque cristalline delle Maldive? Già riesci ad immaginarti lì, con un buon drink alla frutta in mano, un paio di occhiali da sole, e la sensazione di essere lontano anni luce dal caos e dal grigio della città. È probabile, però, che questo sogno sia sempre rimasto nel cassetto per diversi motivi, tra cui il principale: quello economico. Infatti, si tratta di un viaggio decisamente costoso.

Eppure esiste un modo per organizzare un viaggio alle Maldive low cost e noi stiamo per svelartelo. Leggi l’articolo e prepara le valigie, il tuo sogno sta per realizzarsi.

Una destinazione perfetta per l’inverno

Neve o acque cristalline? Difficile scegliere… ma se ti dicessimo che un viaggio alle Maldive in inverno potrebbe costarti meno di una settimana bianca sulla neve?

Infatti, trascorrere l’inverno alle Maldive può essere un ottimo modo non solo per fare il pieno di vitamina D e fare il bagno tra pesci di ogni tipo (alle Maldive, infatti, l’inverno non esiste perché le temperature sono sempre intorno ai 30° e si può fare il bagno tutto l’anno), ma si tratta anche di un’ottima strategia per fare un viaggio decisamente più economico, approfittando proprio del periodo dell’anno meno quotato per raggiungere l’arcipelago, ovvero l’inverno.

Inoltre, la stagione secca alle Maldive comincia a Novembre e termina in Aprile, perciò, Dicembre è il mese ideale per farti conquistare dalla bellezza dei suoi atolli senza correre il rischio di incappare in un monsone: un tipo di vento molto forte, che di solito arriva in primavera, e causa correnti imprevedibili non adatte alle immersioni.

resort in mezzo al mare
Il paradiso delle Maldive| Unsplash – spraynews.it

Già sappiamo a cosa stai pensando: “Grandioso! Cosa c’è di meglio di passare il Natale in costume da bagno?” Eppure occhio ai prezzi! Infatti, nonostante organizzare un viaggio alle Maldive nella stagione invernale sia più economico, per Natale e Capodanno i prezzi potrebbero impennarsi. Meglio optare per giorni lontani dal 25 e il 31 dicembre.

I 5 suggerimenti per un viaggio alle Maldive low cost

Il periodo dell’anno non è l’unica variabile da monitorare quando si vuole organizzare un viaggio alle Maldive. Ecco qualche suggerimento da tenere in considerazione per un viaggio da sogno all’insegna del risparmio:1) Scegli un bungalow piuttosto che un resort di lusso. Potrà sembrare scontato ma in realtà non tutti sanno che ci sono delle soluzioni anche un po’ più cheap che non comprendono grandi resort con piscina, ma piccoli bungalow caratteristici che sapranno rendere la tua vacanza ugualmente indimenticabile.

2) Fatti consigliare un’agenzia o parti addirittura per un bel viaggio di gruppo organizzato da apposite agenzie (ad esempio We Road e Pirati in Viaggio), in questo modo non dovrai occuparti di ogni aspetto del viaggio, ma potrai fare un pacchetto all inclusive che ti farà risparmiare tempo e denaro.

3) Prima ti organizzi meglio è. Infatti, organizzare con qualche mese di anticipo il tuo viaggio ti permetterà di trovare voli per Malè (la capitale) a costi abbordabili e vantaggiosi. Non avere fretta e monitora come cambiano i costi di giorno in giorno per aspettare l’offerta migliore. Ci sono dei siti che ti permettono di confrontare i prezzi più competitivi, come ad esempio: skyscanner.it o volagratis.it.

ragazza stesa sul bagnasciuga in bikini
Immaginatevi in spiaggia così. Potete farlo spendendo pochissimo| Unsplash – spraynews.it

4) Scegli un orario strategico per i tuoi voli: questo ti consentirà di non aspettare troppo le speed boat che collegano gli atolli all’aeroporto. Meglio arrivare intorno alle 9.00 di mattina e ripartire per il viaggio di ritorno per le 11.00 di mattina.

5) Prenota direttamente sul sito web delle strutture: in questo modo potresti trovare qualche super promo, soprattutto per prenotazioni lunghe o effettuate con largo anticipo. Inoltre, potrai chiedere direttamente alla struttura di organizzare i tuoi trasferimenti. Ricordati di guardare bene le recensioni prima di scegliere la struttura.

Cosa portarsi da casa per un viaggio alle Maldive

Ora che ti abbiamo dato qualche suggerimento per organizzare un viaggio alle Maldive economico, meglio ancora se in inverno, è arrivato il momento di aiutarti a preparare la valigia. Ecco cosa portare con te se vuoi stare tranquillo:

  • Medicinali: potresti non trovare quelli che ti servono in loco.
  • Passaporto: ti servirà per il visto in aeroporto.
  • Dollari americani: una valuta utilizzata negli scambi fra turisti e locali. Attenzione perché molte strutture non accettano la carta di credito.
  • Una felpa per il volo e un kway: è meglio essere pronti a tutto quando ci si trova in mezzo all’oceano. Ricordati anche di portare dei vestiti un po’ più coprenti rispetto al costume, infatti per girare l’isola occorre avere gambe coperte fino al ginocchio e non avere le spalle in bella vista.
  • Crema solare a volontà: meglio portarla con te sempre se non vuoi rischiare di ustionarti. Ricordati che il sole che bacia gli atolli non scherza per niente.
  • Una mentalità aperta: ti servirà per entrare in sintonia con il popolo locale. Il turismo, da un certo punto di vista, è la loro fonte di sostentamento primaria ma anche una novità, prima infatti gli abitanti delle Maldive vivevano letteralmente  isolati dal mondo.

Cultura maldiviana: cosa c’è da sapere?

Le Maldive sono uno stato dell’Oceano Indiano, costituito da un arcipelago di ben 1087 isole, di cui 20 atolli. Soltanto 220 isole risultano abitate permanentemente. Una realtà affascinante fatta di pesca, musica e danze che si estende per ben 900 km e offre alcuni dei paesaggi più belli del mondo.

Prima di partire, però, occorre avere un’infarinatura generale su costumi e usanze locali, per poterti immergere non solo nelle acque cristalline ma anche nella cultura maldiviana in modo consapevole e informato.

Cultura e tradizioni

Le Maldive sono un arcipelago ricco di tradizioni e la cultura locale si ispira a quella africana, come si può percepire dai canti e dalle danze tradizionali che animano ogni isola e atollo. Il tipo di danza che sicuramente ti capiterà di vedere dal vivo è il “bodu beru” che prende il nome dallo strumento principale utilizzato per crearla, ovvero un tamburo.

Cucina locale

La tradizione gastronomica maldiviana riprende molto i sapori e gli ingredienti dell’India e dell’Islam, e proibisce l’uso di alcool e carne di maiale.

La cucina si basa su alcuni ingredienti principali come pesce, cocco, spezie (soprattutto il curry), uova, pollo, verdure cotte e riso bollito. La bevanda più bevuta durante ogni pasto è un tè tipico dal sapore particolare.

Per quanto riguarda la frutta, è interessante sapere che esiste un’ isola interamente adibita a frutteto, ed è l’isola vulcanica di Fuamulaku, raggiungibile solo con piccole barche a remi.

Un viaggio alle Maldive somiglia veramente ad un sogno ad occhi aperti, che può tranquillamente trasformarsi in realtà con dei piccoli accorgimenti che possono renderlo realizzabile anche per chi non dispone di un budget troppo alto.

Prendi nota dei nostri consigli e preparati a vivere un’esperienza indimenticabile in uno degli arcipelaghi più paradisiaci del mondo.

Impostazioni privacy