Antonino Cannavacciuolo, la notizia spiazza i fan: l’annuncio della moglie

Antonino Cannavacciuolo al centro delle attenzioni non solo per i vari impegni televisivi: l’annuncio dato dalla moglie nelle ultime ore ha spiazzato tutti. Scopriamo di cosa si tratta. 

Antonino Cannavacciuolo sempre più al centro delle attenzioni mediatiche sia per quel che riguarda la sua carriera professionale, ricca di successi anche televisivi, che per la sua vita privata. Chef stellato amatissimo dal pubblico anche grazie alle esperienze in MasterChef e Cucine da incubo, rimane tra i professionisti più apprezzati nel campo della cucina.

Sempre al passo con le novità da proporre ai suoi clienti senza mai discostarsi dalla tradizione partenopea, Cannavacciuolo negli ultimi anni è riuscito anche grazie all’aiuto della moglie e della famiglia a crearsi un piccolo impero tra ristoranti locali e partecipazioni televisive. Al suo fianco c’è stata sin dall’inizio e c’è ancora oggi Cinzia Primatesta.

Moglie e socia in affari, da sempre segue il marito in tutte le sue avventure professionali. E’ stata proprio lei a dare nelle ultime ore un annuncio che ha lasciato i fan senza parole. Andiamo a scoprire di cosa si tratta.

Antonino Cannavacciuolo: il nuovo progetto guidato dalla moglie

Antonino Cannavacciuolo, il nuovo progetto guidato dalla moglie
Cinzia Primatesta Antonino Cannavacciuolo (Spraynews.it)

Antonino Cannavacciuolo, insieme alla moglie  ha avviato un nuovo progetto culinario ad Asti, inaugurando un ristorante nel contesto di un prestigioso hotel di lusso.

L’apertura ufficiale del Cannavacciuolo Le Cattedrali Asti, inserito nel contesto gourmet di Le Cattedrali gestito dalla Laqua Collection, è avvenuta il 9 febbraio 2023, all’interno di un relais di proprietà dell’imprenditore astigiano Livio Negro. Cannavacciuolo si è occupato personalmente della progettazione, consulenza e supervisione della brigata del ristorante, sotto la guida del resident chef Gianluca Renzi.

Il ristorante, situato nel relais astigiano, rappresenta un’eccellenza grazie alla raffinata cucina dello chef campano e del suo team. I menu degustazione offerti, denominati “Rispecchi e Viaggio Gastronomico“, presentano prelibatezze come la pregiata carne di Fassona piemontese con salsa tonnata e crema di tuorli, e gli agnolotti di agnello Sambucano con zucca mantovana e salsa al Maidera.

L’esperienza culinaria è arricchita da una vasta selezione di vini provenienti da una cantina con oltre duemila etichette, inclusi vini piemontesi di prestigio, testimoniando il legame con il territorio.

Questa nuova avventura si aggiunge ai precedenti successi di Cannavacciuolo, che includevano bistrot a Torino e Novara e relais in Campania, come il Laqua Countryside a Ticciano e il Laqua by the sea a Met, Napoli. Questa volta, il focus è su Asti, dove l’illustre chef gestisce il ristorante nel relais di Livio Negro.

Livio Negro ha spiegato che il concept del relais, chiamato Le Cattedrali, si ispira alla natura, cercando un equilibrio armonico tra leggerezza e grandiosità, autenticità e bellezza. La zona del Piemonte è nota non solo per il suo ricco patrimonio storico e culturale, ma anche per i suoi prodotti gastronomici di alta qualità, come il tartufo.

Cinzia Primatesta, a capo del gruppo Laqua Collection insieme al marito Antonino Cannavacciuolo, ha sottolineato l’obiettivo del gruppo di offrire agli ospiti esperienze indimenticabili, combinando alta cucina, accoglienza e servizio di qualità.

Il nuovo relais di Asti, terzo cinque stelle della regione, offre camere e suite arredate da designer italiani, un’area benessere completa di sauna, bagno turco e vitarium, una piscina esterna riscaldata e un parco con teatro all’aperto.

Al di fuori della struttura, gli ospiti possono godere di campi da padel e pickleball, nonché di un’area di atterraggio per elicotteri. La gestione della struttura è affidata a Massimo Chiappo Buratti, esperto manager alberghiero con oltre 25 anni di esperienza internazionale.

Il ristorante di Cannavacciuolo aprirà anche una gastronomia presso l’aeroporto di Malpensa, con il resident chef Gianluca Renzi alla guida della brigata culinaria. Renzi, con una vasta esperienza internazionale, ha ricoperto ruoli di sous chef in rinomati ristoranti firmati da Heinz Beck in varie parti del mondo.

Impostazioni privacy