Bonus bollette 2024, quante novità: i requisiti e cosa fare per ottenerlo

Bonus bollette 2024: tutte le novità e i requisiti per poter accedere a questa agevolazione scopri i dettagli in merito.

 

Sono diversi i bonus e le agevolazioni, messi a disposizione dallo Stato per chi si trova in una situazione di difficoltà, con il nuovo anno, alcuni bonus sono stati eliminati, altri sostituiti e altri ancora introdotti. L’obiettivo del governo, è cercare di far vivere per quanto possibile, la maggior parte delle famiglie nella maniera più dignitosa possibile. Anche per il 2024, sarà possibile accedere al bonus sociale bollette, tuttavia alcuni requisiti cambieranno, vediamo quali sono e come poterlo ottenere.

Bonus bollette 2024 tutti i requisiti

Bonus, cosa fare per ottenerlo
Bonus bollette requisiti 2024- (SprayNews.it)

Grazie al bonus bollette, ci sarà una riduzione della spesa media di circa il 20% per l’elettricità, e del 15% per il gas. I requisiti sono sempre, vincolati all’Isee, i nuclei familiari con meno di quattro figli, devono rispettare il tetto di 9530 €, sale a 20.000 €, la soglia per i nuclei più numerosi. È previsto inoltre, per i primi tre mesi anche un contributo straordinario, soprattutto per le bollette elettriche. Solo nel primo trimestre infatti, varranno ancora i requisiti stabiliti nel 2023, dunque potranno accedere alla misura anche il percettori di un Isee fino a 15.000 € con meno di quattro figli, e fino a 30.000 € per le famiglie più numerose. Ad aver diritto al bonus, sono anche i percettori di assegno di inclusione, e le famiglie in cui vi è un disabile. Il bonus partirà da 142€. Per quanto riguarda le spese del gas, l’ammontare del bonus potrebbe variare, infatti aumenterà nelle zone climatiche in cui fa più freddo, e sarà più basso dove fa più caldo, influirà inoltre anche il tipo di utenza. Nelle zone climatiche particolarmente fredde, la cifra può arrivare anche a 180 € circa.

Bonus bollette come fare per ottenerlo

Per quanto riguarda il bonus bollette, non sarà necessario inoltrare alcuna domanda, il bonus sarà infatti riconosciuto automaticamente ai cittadini, e ai nuclei familiari che si trovano in condizioni di disagio economico. Sarà necessario effettuare la presentazione all’Inps della dichiarazione sostitutiva unica, per ottenere il proprio Isee. Chi invece deve appellarsi al disagio fisico, per ottenere l’agevolazione, dovrà fare domanda direttamente al Comune di residenza, o preso il Caf. In questo caso. si dovrà essere in possesso di un certificato dell’Asl, e di tutti i dati di riferimento del malato. Bisognerà inoltre essere a conoscenza del codice alfanumerico Pod e della potenza impegnata presente in bolletta. Si ricorda inoltre che il riconoscimento del bonus è vincolante alla situazione economica della famiglia.

Impostazioni privacy