Bucce di mela, che errore buttarle: se fai così risparmi una valanga di soldi, il trucco sorprendente

È un grande errore buttare le bucce della mela, bisognerebbe sempre tenerle per risparmiare tanti soldi, ecco come fare.

La mela è il frutto più comune e più consumato in tutto il mondo. Ce ne sono di diverse grandezze e di diversi tipi, oltre che di diversi colori e questo dà la possibilità alle persone di scegliere quale preferire. Pensiamo ad una mela rossa, una verde oppure alla mela gialla, più matura.

Un grande interrogativo su questo frutto, però, è che cosa fare con la buccia. C’è chi lo mangia intero e chi toglie la buccia. Noi vi diremo che le bucce di mela non andrebbero buttate perché potrebbero farvi risparmiare molti soldi e adesso vi spiegheremo anche il perché.

Non tutti conoscono le grandi proprietà della buccia della mela e in questo articolo approfondiremo meglio l’argomento per vedere poi in cosa si potrebbe riutilizzare con grandi risultati.

Bucce di mela: non buttarle, ma riutilizzale in questo modo!

Innanzitutto, è doveroso fare una premessa: la buccia della mela dovrebbe essere quella di prodotti biologici perché spesso questi frutti sono coltivati con pesticidi che rimangono sulla superficie.

Prima di mangiarla, ad ogni modo, si dovrebbe lavare molto bene con acqua e bicarbonato di sodio. Quest’ultimo è in grado di togliere la maggior parte delle sostanze nocive rimaste.

Mela senza buccia
Mela sbucciata (Spraynews.it)

Gli esperti ci spiegano che molte delle proprietà nutritive della mela sono concentrate nella buccia. Quindi, sarebbe un peccato toglierla e non mangiarla. Contiene, ad esempio, la pectina, una sostanza che aiuta il nostro organismo a ridurre il colesterolo cattivo e a digerire meglio, oppure la quercetina, in grado di tonificare il cuore e migliorare la circolazione sanguigna.

Le fibre ci danno un senso di sazietà molto utile e l’acido ursolico riduce la quantità di grassi presenti. Studi effettuati hanno dimostrato che le sostanze contenute nella buccia della mela aiutano a concentrarsi di più e sono benefiche per la memoria. Inoltre, la grande presenza di antiossidanti aiuta nel prevenire l’invecchiamento.

Se siete del tutto sicuri, quindi, di avere delle mele biologiche e dopo averle lavate accuratamente, potete mangiarle senza togliere la buccia. Oppure, se proprio dovete toglierla per qualche motivo, si può riutilizzare.

Un’idea è quella di usarle per fare un infuso. Basta bollire la buccia in un pentolino, aggiungere della cannella, un po’ di limone e miele. Oppure, potete realizzare dei biscotti: basta far caramellare la buccia tagliata a pezzettini e poi aggiungerla nel classico impasto.

Ancora, perché non creare delle chips di cui i bambini andranno pazzi? In questo caso si possono tagliare a pezzettini, versare sopra un po’ di zucchero e cannella e poi riscaldarle in forno. Ma non pensiamo solo alla cucina.

Alcuni modi per riutilizzare le bucce di mela al di fuori della cucina

Se pensate che le bucce di mela si potessero riutilizzare solo per creare altre ricette sfiziose, vi sbagliate.

Buccia di mela rossa
Buccia di mela (Spraynews.it)

Ci sono tanti altri modi di approfittare delle proprietà benefiche della buccia. Il primo modo è quello di usare i pezzettini per profumare l’ambiente. Se fatti essiccare e messi in sacchettini di cotone oppure appesi, rilasceranno un gradito profumo in tutta la stanza a costo zero.

Inoltre, possiamo usare la buccia per pulire le pentole. Non lo avete mai fatto? Se avete delle pentole particolarmente incrostate, basterà riempirle di acqua, farla bollire e aggiungere le bucce di mela per una ventina di minuti. L’acido contenuto riuscirà ad ammorbidire e togliere le macchie.

Infine, pensiamo ad un momento di relax e di benessere con un trattamento viso con le bucce della mela. Strano, insolito, ma molto efficace. Bisogna far bollire la buccia in un po’ d’acqua e poi filtrare. Il liquido ottenuto sarà un’ottima lozione per il viso contro la pelle secca.

 

Impostazioni privacy