C’è un nuovo bonus per il 2024: sbrigati se vuoi risparmiare un po’ di soldi

In questo 2024, spicca un nuovo bonus utilissimo: serve per svolgere un importante lavoro negli appartamenti, rendendo gli immobili molto più efficiente dal punto di vista energetico. Scopriamo in cosa consiste, a quanto ammonta e altri dettagli utili.

Tra i tanti bonus previsti per il 2024, ne spicca uno super conveniente grazie al quale occuparsi di un lavoro nella propria abitazione, dal forte impatto sui consumi. Si tratta del bonus caldaia, grazie al quale i cittadini possono accedere ad agevolazioni notevoli per le spese previste per sostituire il vecchio impianto con uno nuovo più performante.

Questa agevolazione si basa sull’Ecobonus e prevede per le caldaie a condensazione della classe energetica A un’agevolazione pari al 50%, mentre per quelle in super condensazione e per gli strumenti di termoregolazione al 65%.

Lo scopo di questa misura è quello di incentivare l’efficientamente energetico degli immobili, stimolando un approccio sostenibile all’edilizia, con l’obiettivo di ridurre i consumi e le spese dei cittadini (scopri qui i dettagli del bonus mobili 2024).

Bonus 2024 per la caldaia: come funziona e cosa sapere

Caldaia
Bonus Caldaia (Spraynews.it)

Tutti coloro che devono cambiare la caldaia hanno diritto ad accedere al bonus, grazie al quale si possono coprire sia le spese per lo smontaggio del vecchio impianto, sia quelle per i lavori dettati dall’installazione del nuovo modello.

Alla fine dei lavori è necessario dare comunicazione all’Enea per poter accedere al bonus. Per usufruire dell’aiuto bisogna sostituire integralmente o parzialmente la vecchia caldaia con una a condensazione di classe A: questo aiuto compre anche l’installazione delle valvole termostatiche e cronotermostato.

Bonus caldaia: i dettagli utili

Questo importante aiuto è utilizzabile sia da chi cambia la caldaia nell’ambito di una ristrutturazione più ampia, sia chi si deve occupare solo di questo impianto. Ridurre i consumi e far risparmiare i cittadini nelle spese dettate da questo intervento sono i principali obiettivi di questa agevolazione.

Inoltre, il bonus caldaia può fondersi con quello ristrutturazioni ottenendo una detrazione fino al 50% per una spesa massima di 96mila euro. Il termine ultimo per poter usufruire di questa agevolazione è il 31 dicembre 2024. Per usufruire del bonus è necessario conservare i documenti inerenti l’acquisto e le spese sostenute per l’installazione del nuovo modello di caldaia. Successivamente sarà il commercialista ad applicare la detrazione nella dichiarazione dei redditi.

Per poter ottenere il bonus, inoltre, è fondamentale che nell’immobile in cui si effettua la sostituzione i tributi siano stati versati con regolarità (qui trovi un altro bonus super utile da richiedere subito).

Impostazioni privacy