Come conservare i panini per il giorno dopo: il trucchetto che dovresti assolutamente imparare

Preparare i pani la sera prima per poterli mangiare la mattina seguente, ma come bisogna conservarli per mangiarli bene? 

I panini con salumi o una bella frittata o con del formaggio fanno venire l’acquolina in bocca solamente con il pensiero. Quando si andava a scuola e le nostre mamme ci preparavano panini per poi mangiarli durante la pausa pranzo; oppure quando si fanno viaggi con amici.

Ma bisogna conservarli anche nel migliore dei modi affinché siano sempre buoni da gustare. Ci sono sempre gli storici trucchetti della nonna, per non far seccare questi panini e senza rischiare di buttarli perché è sempre alta la tendenza che i pezzi di pane del giorno prima non sono graditi.

Tecniche per panini morbidi

Panini giorno dopo trucchetti conservare
Conservarlo in frigo-(Spraynews.it)

Il pane fresco è obbligatorio per essere mangiato nel migliore dei modi e la stessa cosa vale per alimenti preparati il giorno prima. Quando si farciscono dei panini per il giorno dopo è importante conservarli per bene altrimenti saranno poco gradevoli. 

Importate evitare la disidratazione del pane sono fondamentali alcuni punti da tenere sempre sotto controllo: una volta farcito il panino, schiacciamolo con le mani per far uscire un po’ d’aria per poi  e avvolgerli prima in una in una foglia di lattuga e poi in uno strato di alluminio.

Altra tecnica è quello di avvolgerlo per una decina di minuti in un panno inumidito per ammorbidirlo.

Panino in frigorifero

Aprire un panino farcito morbido mentre si fa la pausa o quando siamo in viaggio fa bene ed un’altra tecnica è quello di conservarlo per un’intera serata in frigorifero.

A qualcuno sembrerà strano, ma conservare i panini in frigo è utile perché mantiene la corretta umidità, ed evita al pane di rovinarsi. I panini devono essere singolarmente avvolti nella carta stagnola e conservati in frigorifero ad una temperatura di +6° gradi circa. 

Il pane come tante volte è scritto anche nella Bibbia è consigliato anche di non buttarlo: dal punto di vista religioso è l’alimento più sacro. Le nostra care nonne ci dicevano di non gettarlo mai e di conservarlo perché era considerato un peccato. 

Meglio seguir questo consiglio, anche attraverso una semplice umidificazione dei pezzi di pane: prendere un pennello e bagnare la superfice per poter rendere il pane del giorno prima nuovamente commestibile e portarlo in uffici o scuole.

Importante ricordare che se abbiamo del pane congelato farcito con salumi non vale la pena scongelarlo perché il rischio di ossidazione e irrancidimento dei grassi durante il congelamento sarebbe molto alto.

Impostazioni privacy