Diventa un campione come Harry Potter: allenati a Quidditch, qui si può giocare davvero

Se ami Harry Potter e vorresti vivere un giorno nel suo mondo, oggi puoi provare a giocare a Quidditch: ecco dove e come.

Chi è nato negli anni Novanta quasi sicuramente è cresciuto con i libri e i film di Harry Potter, il mago di Hogwarts che, con l’aiuto degli amici Ron e Hermione e di tutta la scuola, cerca di combattere e vincere il malefico Voldemort, colpevole anche dell’uccisione dei suoi genitori. Se anche tu ogni anno non puoi perderti la maratona dei film di Harry Potter, questo è lo sport che fa al caso tuo: sì, è proprio il Quidditch.

Harry Potter viene arruolato nella squadra di Quidditch di Grifondoro quando è solo al primo anno e, già dalle prime partite, si distingue come uno dei più forti della storia di Hogwarts in questa disciplina. Anche sul campo da gioco impera la rivalità con Draco Malfoy, preso come lui già al primo anno dai temuti Serpeverde. Se anche voi volete provare il brivido di praticare questo sport, ecco qual è l’associazione che dovete chiamare: giocherete davvero a Quidditch.

Come giocare a Quidditch nella realtà: la storia di Italia Quidditch

Il movimento italiano del Quidditch nasce nel 2011 su idea di Michele Clabassi, primo presidente dell’Associazione Italiana Quidditch. Michele decide di aprire una pagina Facebook dedicata e di tradurre il regolamento in uso presso le associazioni già esistenti nel mondo, come ad esempio a New York. Iniziano quindi a nascere le prime squadre e il 2 giugno 2012 si tiene il primo torneo in Italia: sull’onda di questo entusiasmo, quindi, il 10 ottobre 2013 nasce l’Associazione Italiana Quidditch.

Scopri come praticare il Quidditch anche nel nostro mondo
Scopri come praticare il Quidditch anche nel nostro mondo: farai lo stesso sport di Harry Potter (spraynews.it / ansafoto)

Obiettivo dell’associazione è quello di promuovere e diffondere questo sport anche in Italia: al momento ci sono squadre di Quidditch a Benevento, Bologna, Brescia, Bari, Modena, Udine, Torino, Verona, Brindisi, Mantova, Milano, Perugia, Rivarolo Canavese, in Salento, Siena, Roma e Padova. In Italia, però, c’è anche la Nazionale Italiana di Quidditch che alla Nation’s Cup di Salou, si è posizionata al secondo posto. Guidata da Emanuele Alessandri come coach e da Michele Cablassi come Vice Coach, ha bisogno sempre di nuovi talenti e chissà che il prossimo potresti essere proprio tu! Trovi tutte le informazioni su www.italiaquidditch.com.

Impostazioni privacy