Giornata Mondiale dell’Educazione Ambientale: 6 città esemplari

Si può già imparare a vivere in modo sostenibile da alcuni modelli di città esemplari sparsi per il mondo. Scopriamo quali e perché

Oggi è la giornata mondiale dell’Educazione Ambientale, un tema sempre più importante e urgente, e fortunatamente sentito da tutta la comunità internazionale.

Quella per contrastare l’emergenza climatica è una sfida che deve essere collettiva e diffondersi dai centri più piccoli fino a quelli più affollati, i quali ovviamente hanno un impatto maggiore sulla salute del Pianeta.

Tuttavia, esistono alcune città esemplari, che abbracciano a pieno la cura per l’ambiente. Scopriamo quali sono e come si impegnano per preservare il benessere della nostra Terra.

La Giornata Mondiale dell’Educazione Ambientale

La Giornata Mondiale dell’Educazione Ambientale (GMEA) è una giornata internazionale che si celebra ogni anno il 14 ottobre il suo obiettivo è quello di sensibilizzare le persone sull’importanza di proteggere l’ambiente e di promuovere comportamenti sostenibili.

Non solo, la GMEA è anche un’occasione per celebrare i progressi compiuti riguardo il tema finora e per lanciare nuove iniziative.

Il tema della GMEA di quest’anno

La GMEA è stata istituita nel 1977 dalla Conferenza intergovernativa delle Nazioni Unite sull’educazione ambientale, che si è tenuta a Tbilisi, in Georgia.

Quest’anno, la GMEA è dedicata al tema “Educazione ambientale per un futuro sostenibile”. Il tema sottolinea l’importanza dell’educazione ambientale per affrontare le sfide ambientali del mondo di oggi, come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e l’inquinamento.

Sei città esemplari per la sostenibilità

Tutti noi dobbiamo prestare maggiore attenzione alle nostre pratiche di viaggio sostenibili, ma la buona notizia è che esistono modelli di ispirazione da seguire.

Abbiamo stilato un elenco di sei città di spicco che sostengono o ispirano uno stile di vita sostenibile. Quando prenotate un viaggio, è consigliabile assicurarsi di soggiornare in un luogo che prende sul serio la sostenibilità.

La pedalata di Copenaghen verso la neutralità del carbonio

È difficile individuare la migliore città per le biciclette. Amsterdam e Utrecht si sono contese il primo posto per decenni, superandosi a vicenda con importanti iniziative di infrastrutture ciclabili. Tuttavia, Copenaghen potrebbe essere in vantaggio nella gara in cui alla fine vincono tutti.

La capitale danese si è recentemente assicurata un posto come punto di partenza per il Tour de France e ha già fatto progressi nel suo impegno a diventare la prima capitale al mondo a zero emissioni di carbonio entro il 2025.

Inoltre, le strade di Copenaghen, a traffico limitato, sono dotate di piste ciclabili separate e segnalate, di superstrade ciclabili e di biciclette a noleggio a prezzi accessibili e prontamente disponibili.

Copenhagen Nyhavn
Immagine | Pixabay @CHUNYIP-WONG – Spraynews.it

San Francisco, California – il riciclaggio come arte

San Francisco è una delle città più ecologiche del Paese, con l’80% dei suoi rifiuti sottratti alle discariche. Qui il riciclo è obbligatorio, con un modello di pagamento per i rifiuti non riciclabili e il divieto di usare sacchetti di plastica.

Tutto è iniziato 30 anni fa, quando le iniziative hanno incoraggiato gli artisti in residenza a riutilizzare i rifiuti scartati. I risultati sono esposti nel giardino delle sculture del centro di riciclaggio principale di Recology.

San Francisco, teatro di una strage di leoni marini
Immagine | Unsplash @Varun Yadav – Spraynews.it

I programmi di rinverdimento urbano di Sydney

Sydney sta attuando una strategia che prevede l’impianto di centinaia di nuovi alberi ogni anno e l’aumento drastico della quantità di verde che ricopre i tetti e le pareti, il tutto per contribuire a contenere l’aumento delle temperature.

Chiang Mai, Thailandia: un paradiso vegano

Se siete viaggiatori vegani, a Chiang Mai avrete molti ristoranti tra cui scegliere. La città partecipa a un festival vegetariano annuale a livello nazionale da fine settembre a ottobre. Se vi recate in un altro periodo dell’anno, potete provare alcune gustose prelibatezze vegane in un mercato notturno, seguite da un giro turistico notturno negli iconici tuk-tuk.

Hong Kong: i trasporti più efficienti del mondo

Il trasporto pubblico rappresenta circa il 90% di tutti gli spostamenti giornalieri a Hong Kong, il tasso più alto di qualsiasi altra città al mondo. Considerando che è anche una delle città più densamente popolate del pianeta e che meno di un quinto dei residenti possiede un’auto, è facile capire perché il trasporto pubblico debba essere così efficiente.

Strasburgo: l’inviato francese per la rivoluzione alimentare nell’UE

La Francia ha affrontato il problema dello spreco alimentare rendendo illegale per i supermercati buttare via il cibo commestibile, che ora deve essere donato a enti di beneficenza.

Strasburgo, che è anche la sede del Parlamento Europeo, si sta basando sugli sforzi della Francia con un’iniziativa “rifiuti zero” e programmi sperimentali, come quello che raccoglie i rifiuti biodegradabili interamente in bicicletta.

Insomma, quale tappa sceglieresti per il tuo prossimo viaggio verso la sostenibilità?

Impostazioni privacy