Hai questa vecchia console di gioco? Possiedi una fortuna: le cifre da capogiro

Da qualche anno, ormai, è tornato di moda il vintage, per qualsiasi oggetto, tra cui le vecchie console di gioco: questa vale una fortuna.

Come sappiamo, il vintage è tornato prepotentemente di moda negli ultimi anni. Tra vestiti, elettronica, oggetti e mobili, sono sempre più gli appassionati di oggettistica retrò, sempre bella, di qualità, efficiente, affascinante e oggi più che mai costosa. Il tempo passa inesorabile, purtroppo, ma certi oggetti acquistano sempre più valore tra i collezionisti.

Nel mondo ci sono sempre più collezionisti di oggetti e capi vintage, tanto che, specie nell’ultimo decennio, si è creato un mercato florido e amplissimo. Le nostre cantine, o le mansarde, sono stracolme di vecchie oggetti, vecchi vestiti o di mobili accatastati. È un peccato tenerli lì a prendere la polvere, vale la pena ripescarli, lustrarli e rimetterli in commercio.

La moda del vintage: c’è una vecchia console da gioco che vale una fortuna

La mitica Play Station 1
La prima Play Station 1 uscita nel 1994 (Spraynews.it)

Chi frequenta mercatini vintage o prende parte a manifestazioni retrò sa bene quanto possano valere certi pezzi. Negli ultimi tempi, visto il mercato florido, i prezzi sono aumentati costantemente. Tra gli oggetti che hanno subito una rivalutazione crescente, affascinando sempre più persone, anche i più giovani, sono le console da gioco.

I videogames non passano mai di moda e sono sempre richiesti, anche i cosiddetti retro-game. Nonostante le nuove tecnologie, le apparecchiature sempre più sofisticate e i giochi avanzatissimi, lo sguardo punta spesso al passato, con nostalgia, con curiosità, con innocenza. Si sono fatte largo console iconiche degli anni ’80 e ’90, che hanno fatto la storia del videogame.

La console più ricercata: arrivata a cifre importanti

Game Boy, Game Gear, Sega MedaDrive, Super Nintendo, Master System, Nintendo, Xbox, per arrivare alla prima Play Station. Le console che hanno cresciuto intere generazioni di giocatori sono tante, tutte spettacolari, e tutte sempre più richieste. La Play Station 1, uscita nel 1994, è sicuramente stata una console rivoluzionaria, capace di cambiare per sempre le caratteristiche del videogame.

Oggi siamo arrivati alla Nintendo Switch, o alla Play Station 5, favolosa, all’avanguardia, che in poco tempo ha già venduto 35 milioni di unità, un numero impressionante, visto anche il costo non proprio irrisorio con cui viene venduta nei negozi. Tuttavia, la prima Play Station ha subito un incremento di valore enorme negli ultimi tempi, tanto da essere venduta in media anche a 100 euro, una cifra altissima, per una console di 30 anni fa.

Dunque, se la si tiene stipata in cantina, e magari è funzionante e ancora imballata, è il momento giusto per tirarla fuori e rimetterla in vendita. Si tratta di un dispositivo davvero ricercato che, se completo di scatola e di joytick, si può vendere anche a 120/130 euro. Niente male.

Impostazioni privacy