Ho copiato questa ricetta di Antonella Clerici, ma ho aggiunto un ingrediente: adesso ho la folla a tavola

Ho copiato questa ricetta di Antonella Clerici, ma ho aggiunto un ingrediente: adesso ho la folla a tavola. Tutti vogliono venire a cena da me per assaggiarla. Vi svelo questo mio segreto.

La passione per la cucina ci porta a sperimentare sempre nuove ricette da proporre ai nostri familiari ed amici a tavola. Ma anche a seguire tante trasmissioni televisive che propongono ormai tanti piatti unici e prelibati. Una delle mie preferite è da tempo quella di Antonella Clerici, E’ Sempre mezzogiorno, che seguo con grande interesse tutti i giorni per apprendere nuovi segreti ai fornelli.

E’ da anni che ormai ho scoperto questa mia predisposizione, e devo dire che me la cavo anche molto bene quando mia moglie è fuori per lavoro e devo prendere delle iniziative che mi spingono a trovare delle soluzioni rapide e gustose anche in base a quello che ho in frigo. Uno di questi giorni stavo seguendo proprio il programma della Clerici e ho avuto uno spunto davvero interessante che vi voglio proporre.

Si tratta di una ricetta che all’apparenza sembra semplice ma che invece richiede tanti passaggi. Ho appuntato tutto su un taccuino e dopo pochi minuti dalla fine della puntata mi sono deciso a cominciarla. Come primo passo ho riletto attentamente ingredienti e procedura per poi controllare nel mio frigo se avessi a disposizione tutti gli ingredienti necessari per fare questo primo piatto succulento.

E devo dire che alla fine ci sono riuscito, tanto che non solo è piaciuto a mia moglie ma anche ai miei familiari. Dopo l’assaggio tutti quando vengono a cena a casa adesso mi chiedono di proporre questo piatto che nella sua semplicità racchiude tanti sapori che potrebbero andar bene anche in questa fase dell’anno, quando il caldo e l’estate ancora non caratterizzano in pieno le nostre giornate.

Questo risotto l’ho copiato da Antonella Clerici: adesso tutti me lo chiedono a cena

Ho copiato questa ricetta di Antonella Clerici, ma ho aggiunto un ingrediente: adesso ho la folla a tavola
Risotto ai mirtilli (Spraynews.it)

La ricetta che ho copiato dal programma di Antonella Clerici, E’ sempre mezzogiorno, è quello del risotto ai mirtilli, che nella sua versione originaria prevede anche l’ingrediente del taleggio. Io ho rivisitato questa sua proposta e l’ho fatta a modo mio, con una variante che ha spiazzato tutti i miei familiari. Adesso voglio proporvela, ma seguite tutti i miei ingredienti per replicarla al meglio.

Innanzitutto occorreranno 350 grammi di riso e un 600 grammi di mirtilli. La prima volta che ho pensato a questa ricetta sono stato fortunato perché avevo questo frutto per caso in frigo, giusto perché il giorno prima mia moglie li aveva comprati per una torta ed erano avanzati. Per completare la ricetta occorrerà mezzo bicchiere di vino rosso, 60 grammi di formaggio grattugiato 100 grammi di burro (qui possiamo sperimentare un’altra gustosa ricetta facile da preparare).

E ancora 20 grammi di culatello e alloro brodo vegetale e sale. Io evito il limone perché troppo aggressivo, se non dosato bene rischia di rovinare il piatto. Al posto del taleggio infine ho usato la robiola. E devo dire che questa variante ha fatto la differenza regalando un equilibrio particolare al piatto che è stato apprezzato da tutti i miei ospiti a casa. Davvero una bella scoperta (qui invece scoprire un grande segreto da sfruttare quando siete ai fornelli).

Per il resto bisogna attenersi alle solite regole per i risotti, rispettando tutti i passaggi partendo da ingredienti freschi che possano garantire la perfetta riuscita del piatto. Provatelo a fare anche voi, usando tutti questi ingredienti senza dimenticare il brodo vegetale che si deve preparare magari qualche ora prima per avere poi al momento giusto tutto sotto mano e non perdere tempo nel prepararlo.

Impostazioni privacy