Jo Koy: il disastroso presentatore dei Golden Globes 2024

Dall’occhiataccia di Taylor Swift alla critica del pubblico, scopriamo chi è Jo Koy e perché ha fallito nel presentare i Golden Globes

I Golden Globes si sono appena conclusi, eppure i momenti iconici che ci hanno regalato stanno ancora rallegrando il pubblico dei social media. Uno dei momenti migliori, in termini di gossip più che di premiazione, è incentrato sulla cantante Taylor Swift, che dopo aver chiacchierato amabilmente con la sua migliore amica Selena Gomez all’insegna della spensieratezza, se ne è uscita con un’occhiataccia verso il conduttore Jo Koy per una battuta poco apprezzata sulla sua vita privata.

Ma scopriamo cosa è successo davvero su quel palco importante, chi è Jo Koy e perché, probabilmente, non verrà più richiamato per presentare i Golden Globes.

Chi è Jo Koy?

Oltre ad essere stato scelto per condurre l’81esima edizione della cerimonia dei Golden Globes 2024, la cerimonia che premia film, attori e registi, Joe ha 53 anni e fa il comico da parecchio.

La sua carriera da cabarettista comincia quando si trasferisce a Las Vegas in giovane età e viene spinto dai suoi familiari a proseguire in quella direzione.

I suoi spettacoli comici di stand-up sono molto famosi, tanto da essere presenti su Comedy Central e Netflix con apparizioni nello show di Chelsea Handler.

Insomma, una vita passata a fare ridere tutti tranne Taylor Swift.

Cosa è successo ai Golden Globes 2024?

Pare proprio che Jo non sia stato all’altezza del ruolo di presentatore di questa cerimonia così prestigiosa. Riviviamo insieme i momenti più avvincenti della serata che ci ha regalato proprio il conduttore dalla battuta facile.

Il bombastic side eye di Taylor Swift

Taylor Swift ai Golden Globes
Taylor Swift ai Golden Globes – EPA/ALLISON DINNER – sprayness.it

A scatenare l’occhiataccia della bella cantante è stata una battuta di pessimo gusto del presentatore. Infatti, la sua relazione con Travis Kelce, giocatore della NFL, non è più un segreto da un pezzo. Ma il presentatore l’ha tirata in ballo con parole poco opportune:

“La grande differenza tra i Golden Globes e la NFL, è che ai Golden Globes Taylor viene ripresa meno volte dalla telecamera”

Sottolineando tutte quelle volte che la cantante è stata ripresa sugli spalti mentre tifava per il suo amato Travis.

Taylor non ha preso nel modo giusto la battuta e ha lanciato un’occhiata glaciale verso il palco prima di bere un lungo sorso di vino dal suo bicchiere. Si dice che la cantante sia addirittura andata via prima della fine dell’evento.

L’esercito degli Swifties ha riversato sui social una dose massiccia di insulti diretti proprio al povero Joe, diventato ormai il bersaglio numero uno dei milioni di fan di tutto il mondo della cantante.

Giù le mani da Barbie

Margot Robbie ai Golden Globes
Margot Robbie, attrice protagonista di Barbie – EPA/ALLISON DINNER – spraynews.it

Pare che la seconda gaffe della serata per Jo sia sopraggiunta quando ha dovuto parlare di Barbie, uno dei best movie del 2023, che ha vinto come Miglior Blockbuster.

Per descriverlo Joe non poteva scegliere parole più adatte a fare insorgere il popolo femminista, pronto a difendere i temi contro il patriarcato sottintesi nel film.

Infatti, Jo ha descritto Barbie, interpretata nel film da Margot Robbie, con questa frase offensiva:

“Una bambola dalle tette grosse”

Più che fare ridere, dimostra che il comico ha capito davvero poco del film.

Ironia o insulti? Il confine è labile

Il suo caso fa riflettere sulla tematica della comicità.

L’ironia, infatti, molto spesso può far cadere in baratri piuttosto bassi, da cui poi è difficile risalire. Questo dipende principalmente da come vengono percepite le parole e quanta risonanza hanno nella persona verso cui sono dirette.

Basti pensare al caso di Will Smith, che alla battuta di Chris Rock sull’acconciatura di sua moglie, ha tirato fuori il peggio di sé colpendolo con un pugno ben assestato. Taylor non è arrivata a tanto, per quanto micidiale fosse il suo sguardo…

Ad ogni modo, esiste un velo sottile tra comicità e offese, ogni tanto questo velo cade e ci ritroviamo ad assistere impotenti a scene come questa e al riversarsi di critiche e odio a causa di parole percepite come offensive o indelicate.

 

Nonostante Jo Koy abbia fatto pubblica ammenda e chiesto scusa per la battuta uscita male nei confronti della Swift, la critica non ci è andata leggera con lui, definendo la sua performance sul palco dei Golden Globes disastrosa.

Pare chiaro che Jo non rientrerà nell’elenco di possibili candidati per la prossima attesissima cerimonia di premiazione.

Impostazioni privacy