L’ho fatto con le vecchie lire e ho guadagnato tanti bei soldi: corri in cantina e prendile anche tu | Mi ringrazierai di sicuro

Basterà trovare poche lire per poter guadagnare diversi soldi sul web. I collezionisti sono sempre alla ricerca di pezzi rari

Più passa il tempo e più alcuni oggetti acquisiscono un valore importante. Specie se si parla di monete e di soldi oggi in disuso, presi di mira da parte degli amatori che spenderebbero una fortuna pur di poterli riporle in una teca per poi esporli dove più li aggrada. In tanti si stanno cimentando nella ricerca di questi pezzi rari, specialmente nelle proprie abitazioni dove, di genere, si ripongono all’interno di alcune scatole in cantina. In effetti, non tutti hanno la passione relativa al mondo della numismatica e si dimenticano in un cantone dei pezzi che per il mercato del collezionismo possono esser visti come rari.

Viene da sé capire che le vecchie lire che sono rimaste all’interno delle case possono anche avere un valore entusiasmante oggigiorno. In effetti, sono passati più di 20 anni dal loro utilizzo e, oggi, oltre che a poterle vendere o collezionare non ci si può fare molto altro. Proprio per questo motivo, ci sono diversi siti dedicati alla compravendita di tali articoli e i quali sono riusciti a far gioire acquirenti e venditori. Uno fra tutti, è quello di Ebay dove, tramite alcune aste, riesce anche a far gonfiare il valore di una o più monete o banconote in un batter d’occhio.

Come vendere le vecchie lire e guadagnare un bel gruzzolo

Eppure, di recente Federconsumatori ha scelto di poter premiare chiunque abbia ancora monete o soldi in carta di vecchio stampo. Lo ha fatto collaborando con la Banca d’Italia, la quale si prende carico di poter convertire le lire dimenticate all’interno del proprio magazzino.

Valore vecchie lire
Quanto valgono oggi le vecchie lire – Spraynews.it

Per poter effettuare questa operazione, però, c’è bisogno di poter effettuare una richiesta scritta e firmata. Una volta effettuata questa operazione, andrà presentata direttamente alla Banca d’Italia o al proprio istituto di credito. Si può consegnare di persona o tramite una Pec o una mail, così da rendere più semplice e veloce il tutto.

Per farci un’idea di quanto valore abbiano oggi le lire, facciamo un esempio con le famose 1000 lire, le quali oggi la Banca d’Italia le cambierebbe per appena 52 centesimi. Per chiunque, invece, preferisca vendere queste banconote in rete, si può affidare anche al sito di Catawiki, sul quale 1000 lire sono arrivate anche al prezzo di 370 euro, ma c’è da controllare, ovviamente, l’anno di coniazione.

Impostazioni privacy