Mongolfiere di lusso per viaggiare? Il futuro è un ritorno al passato

Recentemente sono ritornate le famose mongolfiere, i primi mezzi di trasporto volanti della storia: oggi appaiono in versione extra lusso.

Nella storia tantissimi uomini hanno tentato di volare, compreso il grande genio Leonardo da Vinci. Infatti, prima dell’arrivo degli aerei, degli elicotteri e delle mongolfiere ci sono stati uomini molto coraggiosi, che hanno rischiato la vita per realizzare il proprio sogno. Un esempio è Fausto Veranzio, un filosofo e inventore che si è lanciato addirittura da una torre veneziana con un primitivo paracadute.

Per la precisione, l’episodio è avvenuto nel 1617 e l’obiettivo era dimostrare la fattibilità della sua invenzione, che fu ispirata dal famoso disegno di Leonardo da Vinci. Secondo gli storici, il primo vero volo fu eseguito da due francesi il 21 novembre 1783, durante il quale volarono sopra la città di Parigi per circa 26 minuti, attraverso una mongolfiera piena di aria calda.

Le nuove mongolfiere di lusso

Il produttore britannico Hybrid Air Vehicle (HAV) ha avuto la brillante idea di costruire un grande dirigibile moderno e lussuoso, chiamato “Flying Bum”. Quest’ultimo è lungo ben 300 piedi e sarà operativo dal 2026. L’obiettivo principale di questo dirigibile è portare i futuri turisti da un’isola all’altra, precisamente 100 passeggeri da Maiorca a Ibiza, fino a Minorca.

ritornano le mongolfiere per il trasporto
Dirigibile Airlander 10 – spraynews.it

E non solo: il Flying Bum sarà in grado di produrre solo 1/10 dell’inquinamento prodotto da un normale aereo. In altre parole, per poter salvaguardare il pianeta e l’ambiente gli ingegneri hanno riportato in superficie un’antica invenzione, nata addirittura prima degli aeroplani. In realtà, questa meravigliosa aeronave è chiamata Airlander 10, ma è conosciuta da tutti con il termine “Flying Bum”.

Per quanto riguarda le sue caratteristiche, è un dirigibile riempito con l’elio e per volare sfrutta la portanza aerostatica e aerodinamica, in più possiede delle eliche che funzionano con un motore diesel. Tuttavia, quando l’aeronave sarà ultimata verrà consegnata alla compagnia aerea inglese Air Nostrum, la quale prevede di incrementare i viaggi turistici attraverso una flotta di 20 dirigibili. Ad ogni modo, l’Airlander 10 sarà considerato il mezzo volante più grande del mondo, poiché la sua grandezza sarà paragonabile a quella di un campo da calcio e l’altezza sarà molto simile a quella di 6 autobus a due piani.

Gli interni invece saranno molto spaziosi ed estremamente lussuosi, e per i passeggeri sembrerà quasi di vivere in una stanza volante. Inoltre, il costo complessivo dell’aeronave si aggirerà sui 40 milioni di sterline (quasi 47 milioni di euro). Ciò che sorprende maggiormente di questo mezzo volante è la possibilità di atterrare ovunque: il Flying Bum è infatti in grado di atterrare o di decollare sull’acqua o sulla terraferma.

Impostazioni privacy