Muffa nella macchina del caffè: si annida in questo posto dove nessuno guarda mai

La muffa si annida nella macchina del caffè in un posto specifico in cui spesso non si guarda, ecco quale e che cosa fare.

La bevanda più consumata al mondo è il caffè e su questo non c’è nessun dubbio. Questa miscela dalle dubbie origini si è diffusa dappertutto e ormai ci sono moltissime versioni. Ogni persona ha la sua preferita e in ogni casa non può di certo mancare un modo per farsi un buon caffè.

Che sia la moka o la macchinetta del caffè, tutti ormai possiedono una delle due per avere sempre il caffè a disposizione, dalla mattina alla sera. In particolare, le macchine del caffè si stanno diffondendo a macchia d’olio e sono molto pratiche ed economiche.

Tuttavia, bisogna pulirle con attenzione perché all’interno potrebbe svilupparsi della muffa. Questa non fa bene alla nostra salute. Purtroppo, si annida in posti che in pochi controllano, quindi, ecco qualche consiglio prezioso.

Muffa nella macchina del caffè: ecco che cosa controllare

Iniziamo con il dire che la muffa si forma in ambienti molto umidi. Nella macchinetta del caffè si forma vapore, c’è un’alta temperatura e, quindi, ci sono le condizioni perfette. Purtroppo, anche chi effettua una manutenzione e un lavaggio in modo continuativo, spesso non guarda in alcuni punti.

Persona usa la macchinetta del caffè
Macchinetta del caffè (Spraynews.it)

Alcuni pensano che usando l’acqua fresca oppure chicchi torrefatti al posto delle cialde, la muffa non si sviluppi e la macchinetta rimanga comunque pulita. Non è così.

Un esperimento condotto dall’emittente televisiva CBS ha dimostrato che ci sono diversi punti in cui si forma la muffa e sono anche i punti che vengono controllati di meno dalle persone. Questi sono il recipiente dell’acqua, il beccuccio da dove sgorga il caffè e l’alloggio della capsula.

Per controllare questi posti basta inserire un piccolo bastoncino di cotone e vedere che cosa esce. Se c’è del verde, allora significa che c’è muffa e bisogna toglierla immediatamente. Si possono inserire le parti in lavastoviglie, se le istruzioni lo prevedono, oppure si può utilizzare del semplice aceto.

Alcune macchinette hanno una funzione apposito autopulente che è da usare sicuramente. Quelle che non ce l’hanno vanno pulite sempre dopo poche erogazioni. Le cialde vanno rimosse subito dopo l’utilizzo, anche se è presente un recipiente abbastanza grande da poterne contenere alcune.

È molto importante seguire questi consigli per prevenire la formazione della muffa ed evitare di ingerire germi e batteri nel nostro organismo che di sicuro non fanno bene alla nostra salute.

 

Impostazioni privacy