Nicholas e Simone Combi: chi sono i due ragazzi morti dopo un tragico incidente

Due vittime di uno schianto gravissimo: sono Nicholas e Simone Combi, giovanissimi cugini della provincia di Lecco, cosa è accaduto.

Una tragedia della strada gravissima, l’ennesima, si è consumata nelle scorse ore, come testimoniano purtroppo le pagine di cronaca locale: a perdere la vita due giovanissimi, il terzo in gravi condizioni, ricoverato con prognosi riservata. Il tutto dopo una serata in discoteca tra amici, come avveniva spesso e come sempre succede nei paesi di provincia. Il terzetto rientrava a casa, a bordo di una piccola utilitaria.

Le vittime di questa sconcertante tragedia notturna si chiamano Simone e Nicholas Combi, due giovani di 21 e 22 anni, residenti rispettivamente a Cassina Valsassina e Cremeno: quando stamattina la notizia si è diffusa nel lecchese, grande è stato lo sconcerto tra amici, parenti e conoscenti. Anche il Lecco Calcio, la squadra per la quale facevano il tifo, ha avuto un pensiero per loro.

La tragedia di Simone e Nicholas Combi, i due cugini morti nell’incidente stradale

Il luogo dello schianto di Simone e Nicholas
Il luogo dello schianto (Spraynews.it)

I due giovanissimi hanno perso la vita in un grave incidente stradale sul lungolago di Lecco: assieme a un amico di Lecco di 22 anni stavano tornando a casa dopo avere appunto trascorso una serata in discoteca. I tre erano all’interno di una Toyota Yaris, un’auto di piccole dimensioni. Il conducente del mezzo ha perso il controllo, schiantandosi contro un guardrail in cemento e l’auto si è ribaltata più volte.

Sarà difficile, come sempre avviene, riuscire a comprendere cosa sia potuto accadere e quali siano le cause reali di questo tremendo schianto. Simone e Nicholas Combi, da quanto si apprende, erano cugini e nella vita avevano condiviso praticamente tutto, sogni e passioni, un rapporto di amicizia fortissimo il loro e non solo appunto di parentela. Il loro amico, dopo lo schianto, è attualmente in prognosi riservata all’ospedale Manzoni.

Se il 22enne lotta per la sua vita, per i suoi due amici non c’è stato nulla da fare: all’arrivo dei soccorsi, è stato possibile soltanto appurarne il decesso. Simone seguiva il Lecco Calcio, spesso anche in trasferta, ed era amante del motociclismo, mentre Nicholas era un grande tifoso della Juventus e aveva studiato agricoltura a Lecco. Tanti li conoscevano e oggi è il momento del dolore e dello sconforto per le loro premature scomparse.

Impostazioni privacy