Nuovo bonus genitori: ti tanno 150 euro, anche se tuo figlio è grande

Un ulteriore bonifico arriva per le famiglie italiane con redditi bassi soprattutto per elevare le conoscenze culturali dei propri figli

I bonus ed i sussidi proposti dal Governo continuano ad aumentare, lo Stato infatti dopo l’annullamento del Rdc cerca di essere sempre vicino alle famiglie con difficoltà economiche.

Non si tratta solamente di indennizzi volti a spese alimentari o per pagare le tasse ma anche di bonus per i propri figli che necessitano di andare a scuola o di avere il giusto materiale per studiare. 

Ce n’è un altro ribattezzato Bonus gite scolastiche destinato alle famiglie con figli che frequentano ancora le scuole.

Bonus gite scolastiche

Bonus gite scolastiche somma richiesta
Nuova indennità dello Stato-(Spraynews.it)

Sembra che il 2024 sia proprio l’anno dei bonus e degli indennizzi indirizzati ai nuclei familiari con più di un figlio a carico. A cominciare dai bambini appena nati, fino a chi ha più di un bambino e necessita di acquistare i costosi prodotti per i bebé. 

Ma non solo: il Governo intende anche aprire un fondo cassa destinato alle scuole per incentivare le cosiddette “gite scolastiche” volte all’apertura delle conoscenze specialmente in ambito culturale per i bambini.

Questo indennizzo era inizialmente disponibile fino al 15 febbraio, ma una nuova nota del Ministro dell’Istruzione ha diramato un nuovo servizio economico disponibile a partire dal 13 marzo. 

150 euro alle famiglie

Si sono riscontrati ottimi risultati fino allo scorso mese di febbraio, da parte delle famiglie che hanno approfittato di questo bonus destinato principalmente ai figli che frequentavano istituti secondari superiori. 

Quindi è stato deciso di stanziare ulteriori fondi per permettere alla maggior parte delle famiglie di ottenere questo bonus. 

Con questa cifra sono inclusi i costi per i viaggi di istruzione che non tutti possono facilmente permettersi: dal prezzo per il viaggio a quello per il pernottamento nel caso di permanenza nel luogo da visitare o fermarsi in locali in cui effettuare pasti.

Il Ministero dell’Istruzione attraverso un accordo firmato con l’Inps ha introdotto un nuovo fondo di 50 milioni euro per garantire la somma di 150 ad ogni nucleo famigliare con a carico anche figli maggiorenni.

Per ottenere questo bonus bisogna effettuare una precisa richiesta:  tale scopo il nucleo familiare dovrà presentare a scuola un ISEE 2024 inferiore a 15.000 euro che attesti il possesso del requisito per accedere al beneficio.

Sarà possibile accedere attraverso la pagina del sito INPS di UNICA e seguire il percorso: Famiglie e studenti > Servizi > Agevolazioni > Viaggi di istruzione.

Se non si inserisce il Reddito ISEE la domanda verrà rifiutata. Saranno in seguito gli stessi istituti scolastici a dividere in maniera equa le cifre destinate agli studenti o alle famiglie che hanno effettuato la richiesta ufficiale.

Impostazioni privacy