Pagamenti INPS di dicembre: le date ufficiali per pensioni, tredicesima, bonus, quattordicesima, assegno unico, Naspi e RdC

In questo articolo cercheremo di orientarvi nel fitto calendario dei pagamenti INPS del mese di dicembre.

Come ogni anno, anche alla fine di questo 2023 arrivano i consueti pagamenti delle pensioni e della tredicesima a favore di tutti i pensionati, oltre al bonus tredicesima per assegni inferiori al minimo salariale, e, per chi ha maturato i requisiti nella seconda metà dell’anno, anche il pagamento della quattordicesima. In questo dicembre ci saranno anche le ultime erogazioni del Reddito di Cittadinanza RdC e ai titolari del Supporto per Formazione e Lavoro SFL.

Ci sono, inoltre, i pagamenti relativi all’assegno unico per i figli a carico, la disoccupazione NASpi ed infine l’anticipo del conguaglio sulla rivalutazione 2023 rispetto al 2022, versata a dicembre assieme agli arretrati di tutto l’anno se di importo inferiore ai mille euro. Vediamo, dunque, uno per uno, quali sono i pagamenti INPS che avverranno durante il corso del mese di dicembre 2023.

A partire dal 1 dicembre 2023, l’INPS verserà tutte le pensioni, i cui importi saranno disponibili a partire da questa data direttamente sul conto di tutti i pensionati o sui Libretti di Risparmio, sul Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution; le pensioni potranno inoltre essere ritirate in contanti presso tutti i terminali ATM bancari o Postamat.

Calendario dei pagamenti INPS

I pensionati che invece si recano presso gli sportelli di Poste Italiane per ritirare la pensione in contanti, sono tenuti a seguire un calendario di giorni specifici suddivisi per ordine alfabetico in base al cognome:

  • 1 dicembre iniziali da A a C
  • 2 dicembre iniziali da D a K (solo mattina)
  • 4 dicembre iniziali da L a P
  • 5 dicembre iniziali da Q a Z
pagamento INPS dicembre 2023
Il calendario dei pagamenti dell’INPS (spraynews.it)

Per quanto riguarda il Reddito o la Pensione di Cittadinanza, invece, l’accredito per gli ultimi beneficiari della misura prima che scatti l’Assegno di Inclusione da gennaio 2024, è previsto prima del 25 dicembre. Tale misura è destinata ai richiedenti in situazione di disagio sociale come anziani over 60, persone con disabilità, soggetti assistiti dai servizi sociali, non occupabili e nuclei familiari con minorenni.

Per ottenere il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL) introdotto dal Decreto Lavoro (D.L. 4 maggio 2023 n. 48) occorre fare domanda all’INPS. I pagamenti sono partiti dal 1 settembre 2023 e durante il mese di dicembre verranno rispettati i seguenti termini: dal 15 dicembre per le domande pervenute nel corso del mese di novembre e a partire dal 27 dicembre, in caso di domande inoltrate entro il 15 dicembre.

Il SFL è compatibile con l’Assegno di Inclusione, nuova misura adottata dal governo e che entrerà in regime durante il 2024. L’AdI è destinato a soggetti in condizione di fragilità, come ad esempio coloro che hanno figli minori, disabilità o sono over 60 nel nucleo familiare ed è una misura introdotta ultimamente dal governo, la cui richiesta deve essere fatta attraverso l’INPS.

Tra la seconda e la terza settimana di dicembre verrà pagato l’Assegno Unico Universale per i cittadini con figli a carico che hanno fatto domanda a gennaio e febbraio, entro fine mese a coloro che hanno presentato domanda entro novembre 2023. Infine, segnaliamo a dicembre l’accredito della NASpI, le cui tempistiche di pagamento avverranno in base al momento in cui è stata presentata domanda e al luogo di residenza.

Impostazioni privacy