“Prendo le distanze”: lettera di dimissioni. Non solo Amadeus, anche lui scappa sul Nove

“Prendo le distanze”: lettera di dimissioni. Non solo Amadeus, anche lui scappa sul Nove e lascia il pubblico spiazzato. Una presa di posizione che appare inevitabile. 

Il mondo della televisione sta vivendo momenti concitati e complitati con il valzer dei conduttori che stanno cambiando reti e stipendi da ormai quasi un anno. A dar scattare l’effetto domino è stato Fabio Fazio, in rotta di collisione con i vertici Rai e il trasferimento milionario sul Nove, che continua a far parlare per quella che nel mondo del calcio verrebbe definita come una “campagna acquisti faraonica”.

Infatti a distanza di nemmeno un anno anche un altro big, Amadeus, ha annunciato il passaggio alla famosa rete privata che sta mettendo su una squadra di tutto rispetto, per dirla ancora alla pallonara, per la prossima stagione. Ma non finisce qui, perché pare che ci sia ancora un forte fermento in questi giorni con ancora al centro delle attenzioni il canale edito da Discovery Italia, divisione del gruppo Warner Bros.

Insomma, si ha la sensazione che a breve ne vedremo ancora delle belle. Anche perché i mesi scorsi sono stati già abbastanza movimentati. Se da un lato si aspetta di conoscere ancora il destino di Barbara D’Urso, silurata da Piersilvio Berlusconi in Mediaset ed in attesa di nuova collocazione (ne abbiamo parlato anche qui) e di Paolo Bonolis che terminerà a breve la sua storica collaborazione con il Biscione, dall’altro alcuni conduttori famosi hanno già cambiato casacca. In bilico anche Fiorello che a breve deciderà cosa fare, se fermarsi o andare avanti con la Rai o altro canale.

I nomi più celebri sono quelli di Massimo Giletti e Piero Chiambretti: il primo da La7 e il secondo da Mediaset, entrambi hanno fatto ritorno in Rai dopo alcuni anni di assenza. A viale Mazzini si deve ancora definire il destino di Flavio Insinna e la posizione di Marco Lioni, ma capire anche chi sarà il successore di Amadeus al prossimo Festival di Sanremo (qui potete leggere degli approfondimenti interessanti).

Dimissioni pesanti in arrivo: spettatori spiazzati dal celebre giornalista

Enrico Mentana al Nove con Amadeus?
Anche Enrico Mentana al Nove? (Spraynews.it)

Ma a turbare le acque in modo pesante nelle ultime ore sono state alcune polemiche in casa La7, con lo storico conduttore e giornalista Enrico Mentana che non le ha mandate a dire dopo uno screzio che all’inizio sembrava essere di poco conto, e che invece è andato avanti anche più del previsto sui social. Dall’altra parte un’altra icona del mondo della tv, Lilly Gruber ed il suo Otto e Mezzo.

La discussione è stata aperta dalla conduttrice che mal ha digerito il prolungarsi del telegiornale di Mentana che si è chiuso con qualche minuto di ritardo rispetto al previsto, con la puntata che è andata in onda alle 20.46 invece che alle 20.30 come da scaletta. “L’incontinenza è una brutta cosa, ci scusiamo con gli spettatori” il commento della Gruber in apertura. Non è tardata la risposta di Mentana.

Che ha snocciolato numeri da record per il suo tg, affermando che quella scia positiva viene sfruttata quotidianamente dalla Gruber che va in onda dopo il suo tg. Parole al vetriolo anche da parte del direttore, che prima però ha lanciato una forte stoccata ai vertici di La7: “Noto con stupore che non sia arrivata nessuna presa di posizione da parte dei vertici”. Questa la sua frase sui social che ha lasciato intendere una forte polemica con la rete per l’accaduto. “Ma lo faccio io” ha aggiunto Mentana “Come è doveroso le distanze le prendo io, dai maleducati e dagli ignavi”.

Questo commento ha fatto scattare reazioni varie anche sul web, con il pubblico che si è diviso. Infatti se da una parte Mentana riscuote grande successo dobbiamo dire che la Gruber è un personaggio altrettanto forte e storico della televisione italiana. E sembra abbastanza evidente che in uno scontro tra titani La7 abbia deciso di non intervenire, scatenando la rabbia del direttore del tg. Che ricordiamo che anche in passato per un episodio simile lasciò Mediaset. Che si stia preparando il tanto atteso passaggio al Nove? In tanti sono sicuri di sì.

Impostazioni privacy