Proteggi le tue piante da giardino: gli errori assolutamente da evitare

Proteggi le tue piante da giardino: gli errori assolutamente da evitare per renderle forti e colorate fino alla fine dell’estate. Segui questi consigli e i tuoi vicini moriranno dall’invidia. 

Con l’arrivo della primavera sono milioni gli italiani che cominciano a prendersi cura con maggiori attenzioni al giardino di casa, con l’intento di ridare vigore alle piante ed ai fiori dopo il periodo invernale. Ci sono però degli errori da evitare nel giardinaggio, e che si portano dietro spesso cattive abitudini che manteniamo nei mesi freddi dell’anno. Infatti non c’è nulla di più sbagliato di quello di trascurare piante e giardino proprio in autunno ed in inverno.

Non basta, per intenderci, cominciare a sentire il nostro pollice verde a partire dal mese di marzo, perché per avere un risultato soddisfacente bisognerebbe dare massima cura a piante e fiori per tutto l’anno. Solo in questo modo si potrebbero avere dei risultati soddisfacenti (per quel che riguarda le attività di giardinaggio in primavera abbiamo dato alcuni consigli qui) per poi raccogliere i risultati di quanto fatto in precedenza a partire dai primi giorni di primavera.

Come detto ci sono delle piante che più delle altre meritano particolari attenzioni, e non solo a partire dalla primavera. Parliamo delle piante grasse, che proprio a partire dal mese di marzo in avanti riescono a trovare il loro habitat naturale anche grazie alle temperature più miti e calde che favoriscono in questo periodo dell’anno una crescita maggiore rispetto a quanto avviene in autunno ed in inverno. Proprio con queste piante commettiamo degli errori a volte imperdonabili e che potrebbero costarci caro. Andiamo a scoprire quali sono.

Piante grasse, gli errori assolutamente da evitare

Piante grasse di casa e giardino: gli errori da evitare
Gli errori da evitare con le piante grasse (Spraynews.it)

Partiamo dal primo aspetto, quello delle temperature e della luce. Sia per le piante grasse che abbiamo in casa che quelle del giardino possono soffrire in modo particolare le temperature fredde durante l’inverno e l’autunno. Proprio per questo motivo dovremmo scegliere per loro delle posizioni che le lascino esposte al sole per gran parte della giornata. Infatti in pochi sanno che si tratta di piante assolutamente resistenti alle alte temperature, crescendo spesso in territori aridi.

Il secondo accorgimento che resta utilissimo è quello dell’innaffiatura. Infatti queste piante non necessitano di un quantitativo eccessivo di acqua, e per questo motivo non vanno innaffiate con troppa frequenza. Sarebbe importante assicurarsi di farlo soprattutto nelle ore serali e soprattutto solo dopo che il loro terriccio sia completamente asciutto. Infatti tenere per troppo tempo le radici delle piante grasse in un ambiente umido potrebbe causare dei gravi danni alla loro salute. In tanti sbagliano su questo aspetto quindi tenetelo bene in mente (qui abbiamo parlato di un’altra pianta amatissima dagli italiani).

Quindi, soprattutto nei mesi invernali in primo luogo evitiamo di annaffiarle troppo e soprattutto non lasciamole con un sottovaso pieno d’acqua. Non serve, perché come abbiamo detto non serve assolutamente per la loro crescita. Infine, scegliamo accuratamente un vaso per quelle che teniamo in casa o sul balcone. Gli stessi accorgimenti vanno tenuti anche per le piante che teniamo nel nostro giardino e non in vaso. Solo in questo modo potremmo avere dei risultati davvero sorprendenti.

Impostazioni privacy