Salasso INPS: quanto costerà riscattare la laurea

Riscatto della laurea: i costi sono lievitati, scopri quanto dovrai pagare secondo l’Inps per fare la procedura.

 

Il riscatto della laurea, è utile sia per aumentare la propria anzianità contributiva, ed ottenere un requisito pensionistico, sia per incrementare il proprio montante contributivo, dunque il valore finale della pensione. Attraverso questo strumento, è possibile trasferire i propri anni universitari, in anni contributivi. Per poter effettuare il passaggio, è necessario che il corso di studi sia stato conseguito. A poterlo richiedere, sono tutti coloro che hanno ottenuto il titolo universitario, questa opzione si rivolge anche ai disoccupati. Anche i soggetti che non hanno ancora intrapreso un’attività lavorativa e che non sono registrati in un sistema previdenziale, possono farlo.

Riscatto della laurea, farlo ti costerà parecchio

Costi in aumento, è un salasso
Salasso Inps-(Spraynews.it)

Fatta eccezione per i master, è possibile riscattare qualunque percorso, la possibilità quindi è aperta sia per le lauree triennali, che per quelle magistrali. Non possono tuttavia essere riscattati gli anni fuori corso, riscattare la propria laurea, non è obbligatorio, farlo infatti è una scelta personale. La cifra per ottenere il riscatto, è variabile, dipende infatti dal periodo di studi da riscattare e dal sistema di calcolo pensionistico utilizzato. Attraverso il riscatto agevolato, ci sarà una determinata quota fissa stabilita per il 2024, tuttavia è possibile appellarsi anche al riscatto ordinario. Ciò però riguarda tutte le lauree conseguite prima del 1 gennaio 1996 o fino al 31 dicembre 2011.

Riscatto della laurea, i costi e come procedere

I costi per riscattare la laurea nel 2024, sono saliti da 1700 € a circa 6100 € all’anno, questi sono i dati stando alla direttiva dell’Inps. I costi per il riscatto della laurea infatti tengono conto dell’inflazione fissata dall’Istat, al momento la media è a circa il 5,7%. Il riscatto della laurea, è uno strumento in grado di far aumentare la propria anzianità contributiva, prima di procedere dunque è bene effettuare tutti i conti e valutare la convenienza dello strumento. Per effettuare la domanda di riscatto della propria laurea, il soggetto già laureato, dovrà presentare la richiesta di riscatto online, attraverso il sito dell’Inps. Esiste un servizio dedicato appositamente per quest’operazione, per quanto riguarda il pagamento bisognerà utilizzare pagoPa. Accedere al portale dei pagamenti, sarà possibile anche essendo muniti solo del proprio codice fiscale, e del numero della pratica indicato nel provvedimento, inviato direttamente dall’Inps. In alternativa sarà possibile anche chiedere l’invio tramite posta o mail. Prima di procedere con riscatto della laurea, comunque è sempre meglio chiedere consiglio ad un professionista sulla propria situazione, e valutare tutti i pro e i contro di questa possibilità.

Impostazioni privacy