Ti strucchi con il latte detergente o l’acqua micellare? Stai rovinando la tua pelle: lo dicono i dermatologi

Truccarsi è un’attività che ci aiuta a nascondere le imperfezioni, ma cosa usare per struccarsi senza avere problemi alla pelle?

Il trucco era importante già nell’Antico Egitto per evitare di prendere i pidocchi, ora invece è un’attività, un hobby e anche un lavoro soprattutto per chi aiuta dietro le quinte nel mondo dello spettacolo. Vengono svolti anche diversi corsi dedicati al make up in cui si spiega come togliere determinati colori dalla faccia, consigliando cos’è meglio usare per struccarsi. Oltre ai pigmenti, eyeliner, ciglia finte, sta andando molto di moda aggiungere un punto luce sulla palpebra degli occhi e anche se occorre usare una speciale colla non c’è pericolo che rilasci qualcosa di pericoloso anche dopo una normale pulizia.

Per chi ama questo settore c’è bisogno di sapere che la pelle del viso dev’essere pulita anche prima di fare la base del trucco, questo non lo dicono solo le influencer o le pubblicità televisive, ma i dermatologi. Usare anche prodotti adatti per la propria tipologia di pelle aiuterà meglio la pulizia e anche a chiudere i pori, evitare la nascita di punti neri e bianchi e togliere la pelle morta. Possiamo usare saponi per tutti i tipi di pelle sia a schiuma che in gel, e per quanto riguarda lo struccarsi cos’è meglio usare? Ecco il segreto di chi è abituato a truccarsi per evitare che il proprio viso si rovini in fretta, favorendone anche l’invecchiamento.

Metodi per struccarsi senza i soliti prodotti

Una pulizia quotidiana è importantissima per la propria igiene, inoltre l’acqua fresca favorisce il risveglio mentre applicarsi creme e cosmetici è una vera coccola, i risultati saranno visibili fin da subito e la pelle sarà sempre liscia e pulita, se invece alcuni saponi o scrub non andranno bene occorre subito andare dal medico ed interromperne l’uso. Il latte detergente e l’acqua micellare di solito sono ottimi alleati per la fase di pulizia serale, sia senza che con il trucco, a volte, la pelle ne necessita, ma non sempre. Per variare si possono usare anche salviette struccanti, dischetti di cotone e saponi per il viso a base schiumosa e anche un siero, tutto questo per favorirne l’ossigenazione. Una volta al mese, dopo la doccia perché apre tutti i pori,  è preferibile anche farsi una maschera di bellezza, anche di quelle imbustate e aspettare 15 minuti.

Consigli pulizia viso da trucco
Maschera purificante viso – spraynews.it

Per chi è alle prime armi deve sapere che usare solo gli struccanti non serve a molto, occorre fare una buona pulizia del viso anche con acqua e sapone per togliere eventuali residui di trucco, ed anche colle per le ciglia finte e punti luce, almeno la sera la pelle riesce a respirare e non si formeranno le prime macchie o altri fastidi come rossori. Anche gli scrub aiutano molto la pulizia mattutina e serale e bisogna farla almeno una volta a settimana.

Impostazioni privacy