Un cane che ulula di notte può spaventarti: ma cerchiamo di capire i motivi

Quando un cane ulula durante la notte puoi spaventarti ma ciò accade soprattutto quando non ne conosci i motivi.

Esistono delle motivazioni precise che spingono un cane ad ululare durante la notte? Gli esperti danno una risposta affermativa su questo argomento e spiegano quali siano le principali cause di un simile comportamento nei quattro zampe.

Udire l’ululato di un cane in piena notte può facilmente provocare delle sensazioni di ansia e timore in una persona. Specialmente se si è reduci dalla visione di un film horror, come, ad esempio: “Lupo mannaro americano a Londra”. Per disinnescare questi timori scopriamo ora quali possono essere i reali motivi per cui un cane può ululare nelle ore notturne.

L’ululato di un cane – come suggerisce lo stesso termine – è una forma d’espressione tipica dei lupi. I lupi ululano, nella maggior parte dei casi, per informare gli altri componenti del loro branco su quale sia la loro posizione. O, anche, per allontanare o intimorire quegli animali che potrebbe rappresentare un pericolo per la loro incolumità.

Quando il cane ulula: le motivazioni dell’ululato durante la notte

Pur essendo un animale addomesticato, il cane discende dal lupo e non è dunque un fatto insolito che anch’esso possa ritrovarsi a ululare. Al tempo stesso, nonostante a volte siano ben diverse, le motivazioni che spingono il cane ad ululare possono anche essere molto simili a quelle del lupo.

Questo avviene, ad esempio, quando il cane resta in casa da solo. Il cane avvertendo la lontananza del suo genitore umano può ricorrere all’ululato per assicurarsi che quest’ultimo sappia riconoscere la sua posizione e possa raggiungerlo con maggiore facilità.

cane bianco tra le montagne al tramonto
L’ululato di un cane (Spraynews.it)

Se molto si è detto sulla questione riguardante la qualità del sonno degli umani in compagnia degli animali domestici, è importante anche sottolineare come questo comportamento del cane possa verificarsi con maggiore frequenza durante le loro notturne. Ciò avviene di risposta anche a quanto detto finora. Ovvero: il cane tenderà ad ululare tanto più avvertirà il suo umano di riferimento lontano da lui.

Se gli umani che ospitano un cane nella loro abitazione hanno l’abitudine di separare nettamente gli ambienti in cui entrambi trascorrono le loro ore notturne, il cane – di riflesso alla percezione di questa lontananza – potrà ululare per mostrare la sua insofferenza nei confronti di questa decisione. L’ululato del cane – in questo caso – non è dunque l’espressione di una minaccia o di un pericolo, quanto il desiderio del quattro zampe di sentirsi più vicino al suo genitore umano.

Ululato, ulteriori curiosità e risposte sull’argomento

Non stupisce allora, in tal senso, l’abitudine di molte persone ad abituare gradualmente il cane a non entrare in camera da letto, ma senza escludere – ugualmente – un possibile sconfinamento del fido nel momento del bisogno. A tal proposito, una notizia riguardante la passione degli umani per gli animali ha iniziato a fare il giro del mondo quando un uomo ha desiderato trasformarsi in un cane.

A volte un cane può ululare anche di risposta a uno stimolo sonoro. Che si tratti di alcune note musicali o del suono di una sirena in lontananza: la reazione del fido sarà la stessa. In questi casi, infatti, il cane riconosce in questi stimoli sonori una familiarità con i suoi simili e pertanto desidera rispondere a questi ultimi ululando.

Impostazioni privacy