Vai in vacanza qui? Attento, se fai questa cosa ti becchi una multa salata

Se hai prenotato una vacanza in questa località, occhio perché se non si rispetta una regola in particolare si rischia una multa salata.

Sta per entrare in scena l’estate e milioni di persone non vedono l’ora di staccare dalla routine quotidiana e di concedersi una bella vacanza rilassante. Come ogni anno, la preferenza va per il mare, che in estate vince sempre sulla montagna. E cosa c’è di meglio che prendere la tintarella in spiaggia e godersi l’acqua fresca del mare?

Naturalmente, occorre essere sempre provvisti di crema solare, con i raggi UV non si scherza, poiché possono causare diversi problemi, alcuni anche molto gravi. Creme solari, quali le migliori da acquistare per l’estate 2024. Inoltre, per non incorrere in ulteriori disagi, è sempre bene informarsi bene sulle regole vigenti nel posto in cui si va in vacanza, sia quando si prenota all’estero sia quando si rimane in patria.

Le regole da rispettare in questa popolare località marittima: occhio alle multe

Bagnanti sull'Isola di Favignana
Bagnanti sull’Isola di Favignana (Spraynews.it)

C’è una famosissima località del Sud Italia che ogni anno viene presa d’assalto da migliaia di turisti provenienti da ogni parte d’Italia e non solo. È l’isola di Favignana, poco distante dalla costa occidentale siciliana, una bellezza naturale incredibile che ogni estate raccoglie tantissimi turisti. Proprio per dare maggiore decoro all’isola, il Comune ha scelto di stabilire una regola su tutti.

A partire dal 1 giugno, infatti, è entrato in vigore l’obbligo di non andare in giro per l’isola in costume da bagno o a torso nudo, specie nel centro storico e negli edifici della zona. Il provvedimento, firmato dal Sindaco Francesco Forgione, sarà valido fino al prossimo 30 settembre, e si pone come monito per dare maggiore decoro durante il periodo estivo.

L’isola è molto affollata di turisti, e questi girano tutto il giorno in costume da bagno, un’abitudine che non va bene, poco rispettosa. “La nostra comunità merita di preservare spazi pubblici vivibili e rispettosi”, ha affermato il Sindaco, “confido nella collaborazione di tutti nel rispetto di queste norme, che promuovono la convivenza civile”.

Decoro per un luogo storico e culturale: la normativa del Comune fa discutere

Chi non rispetterà la normativa rischia una multa che va da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 150 euro. Insomma, va bene la vacanza rilassante in un posto meraviglioso, ma senza dimenticare il rispetto in un luogo storico e culturale. Massimo Saladino, Presidente della pro loco Egadi, ha espresso il suo sostegno all’ordinanza.

Un maggiore decoro è obbligatorio nei confronti di un’isola che rappresenta un luogo importante dal punto di vista storico e culturale. Le Forze dell’Ordine vigileranno per tutta l’estate, cercando di tenere fede all’ordinanza. L’ordinanza ha sollevato subito diverse polemiche tra residenti e turisti, e in tanti pensano sia normale girare in costume.

È un’isola dove la gente fa il bagno e va in barca, dovrebbe essere del tutto normale. Dall’altra parte, però, ci sono tante persone che hanno accolto favorevolmente la nuova legge. La stessa normativa sarà applicata anche in altri Comuni d’Italia, uno fra tutti Sorrento, dove anche qui è vietato andare in giro in costume.

Nella città campana le multe possono arrivare fino a 500 euro. A proposito di Campania: Vacanze 2024, le migliori spiagge della Campania: qui per vivere un sogno con la famiglia. Ed ecco le mete migliori dove portare i bambini: Sono queste le migliori spiagge dell’estate per bambini: le bandiere verdi 2024.

Impostazioni privacy