Video con flebo e borse di lusso: chi è Giulia Nati, l’influencer che ha fatto infuriare il web

L’imprenditrice digitale nell’occhio del ciclone per un video controverso

 

Giulia Nati, influencer di origini toscane e imprenditrice digitale, si trova al centro di una tempesta mediatica dopo la pubblicazione di un video sui suoi social che ha scatenato polemiche e critiche da parte dei suoi follower e non solo. Scopriamo insieme di che video si tratta.

Giulia Nati
Giulia Nati – Instagram – spraynews.it

Il post che ha fatto infuriare il web

Giulia Nati, oltre un milione di follower su Instagram, nel suo recente reel intitolato “I need a new wish” (“Ho bisogno di un nuovo desiderio”) si mostra nel letto di casa, come se fosse in quello di un ospedale, con una flebo al braccio collegata a borse griffate Hermès.
L’indignazione dei follower è stata immediata, con molti utenti che hanno espresso il loro dissenso nei commenti sotto al video. Tra di loro spicca la reazione della showgirl e ex gieffina Carolina Marconi che, avendo recentemente affrontato una battaglia contro il cancro, ha dichiarato: “Da ex paziente oncologico, questa immagine non mi fa ridere, anzi la trovo molto triste”. Marconi ha poi invitato Nati a visitare i reparti dedicati per capire le reali condizioni delle persone malate.

La risposta di Giulia Nati non si è fatta attendere, difendendo il suo video come un gesto ironico e leggero: “Ciao Carolina, sai che noi ci sentiamo anche in privato e sai quanto ti stimo come donna per la tua forza. Mia suocera sta vivendo la tua stessa malattia ogni giorno, la sto vivendo in prima persona. Ma questo non c’entra era un video pienamente simpatico. Tutto qui! Ti abbraccio”. 

Una replica che non è riuscita a placare le critiche, con diversi follower che hanno definito il suo post di “cattivo gusto“, “pessimo“, “inappropriato” e “imbarazzante“. Nonostante le reazioni negative, l’influencer ha scelto di non rimuovere il video, sostenendo la sua intenzione ironica.

La risposta dell’influencer alle numerose critiche

“Sto leggendo le vostre risposte e ci tengo a dire che bisogna avere un attimo di humour nella vita, io capisco che ovviamente ci sono persone che stanno male e io in prima persona lo sto vivendo perché ho una persona molto vicina che sta facendo delle cure tutte le settimane, per una cosa molto brutta. Ma questo non c’entra nulla perché era una cosa scherzosa e chi non lo capisce non dovrebbe stare sui social né in nessun altra piattaforma” ha detto nelle storie Instagram, puntando il dito contro chi l’ha criticata.

“A chi dice che nell’audio si sentono i rumori di un ospedale voglio dire che allora cosa dobbiamo fare? Dobbiamo togliere ai bambini i giochi dei dottori? O a Carnevale nessuno più si travestire da dottore, da prete? A Halloween dobbiamo togliere il sangue? Siete l’esempio di chi è veramente ipocrita, le persone che fanno certi commenti dovrebbero vivere in una campana di vetro. Io sono una persona vera che non prende per il culo nessuno, fatevi una risata e non rompetemi le scatole – ha aggiunto Nati -. Ho visto un video simile su una pagina e in quel momento me lo sono immaginato così… È un video scherzoso, basta!”. 

L’influencer ha pubblicato diverse stories per provare a placare le polemiche: “Per quanto riguarda alcuni che mi hanno scritto ‘sono una mamma ho mio figlio che è stato male’… Allora sapete cosa dovete fare care signore? Nei prossimi giorni o nei prossimi mesi quando magari c’è un compleanno o una cosa da festeggiare, non regalate niente ai vostri bambini, che sia una macchina, allora bisogna pensare a chi non ha la possibilità di comprarla, non bisogna far vedere che si comprano i vestiti perché c’è chi non se li può comprare. Ma cosa c’entra? Siamo su una piattaforma social!”. 

Giulia Nati
Giulia Nati, il video – Instagram – spraynews.it

Il video

“Io so che essendo su questi social uno si prende le critiche, ma io parlo per me e devo comprendere la pochezza di molte persone”. Poi Giulia ha condiviso il video dal quale probabilmente ha preso ispirazione dove si vede un uomo con attaccate le flebo attaccate ad alcune bottiglie di liquori e ha aggiunto: “I vostri commenti mi fanno proprio ridere, ovviamente mi riferisco a quelle persone che non hanno capito la mia ironia, i social sono pieni di questi video. La differenza ovviamente è che se lo fa una donna con le borse riceve degli attacchi, se lo facesse una mamma magari con dei biberon tutti riderebbero – ha concluso -. Siete la rappresentazione dell’Italia finta e paracula”. 

Giulia Nati, continua la polemica

La tempesta mediatica intorno a Giulia Nati continua a crescere. Nelle scorse ore la blogger è intervenuta nuovamente sui social e ha sottolineato che, nonostante le numerose polemiche, il suo reel ha ricevuto “ben 17 mila like”. Tuttavia, ha ammesso che su 2700 commenti, ben 2000 erano offensivi. L’influencer ha cercato di mantenere un atteggiamento positivo, sottolineando che “700 persone hanno compreso il fine” del suo contenuto.

In seguito, sempre attraverso le storie di Instagram, Nati ha evidenziato che il suo video è stato ripreso da profili Instagram specializzati nella moda provenienti da altri Paesi, senza suscitare commenti d’odio. Con un tocco di sarcasmo, ha commentato: “In Italia invece ci meritiamo Parpiglia e Karina Cascella che ci insegnano la vita”, riferendosi rispettivamente al giornalista di Chi e alla nota opinionista.

Nati ha poi condiviso altri esempi di contenuti che, secondo lei, passerebbero inosservati all’estero. Uno di questi è un video in cui una coppia dorme in un appartamento, che improvvisamente crolla. L’uomo si sveglia, mentre la donna sembra priva di sensi. Sorprendentemente, lei si rialza quando arriva un messaggio sul telefono dell’uomo. Un altro esempio mostra una donna che esce da uno shopping sfrenato, mentre l’uomo, apparentemente esausto, viene trasportato su una barella con una carta di credito in mano.

Chi è Giulia Nati: bio, vita privata e carriera

Nata nel 1991 a Viareggio, a soli 17 anni ha preso la decisione di trasferirsi a Milano, la capitale della moda, dove ha studiato all’Accademia del lusso prima di frequentare il Polimoda a Firenze. Nel corso degli anni ha fondato il suo marchio di moda, N Couture, e un’agenzia che porta il suo nome. Nel 2017 si è fidanzata con Christian Bruschi, con cui ha avuto nel 2021 il loro primogenito, Hermes, seguito dalla nascita di Kelly nel 2023.

Impostazioni privacy