400 euro di rimborso delle utenze domestiche: gara di domande entro il 6 dicembre

Poche settimane per poter approfittare del rimborso di 400 euro sulle spese relative alle utenze domestiche. La scadenza per l’invio delle domande è prevista per il 6 dicembre. 

In seguito all’aumento del numero delle famiglie insolventi nel pagamento delle bollette di luce e gas, il Governo ha attivato il Bonus sociale. L’agevolazione prevede uno sconto in bolletta gestito da ARERA per aiutare le famiglie con ISEE sotto i 15 mila euro. La Manovra 2024 ha prorogato questo sostegno almeno per i primi tre mesi dell’anno nuovo considerando che in inverno i consumi in casa sono superiori e l’emergenza costi non è ancora finita.

Tanti nuclei rimasti fuori dall’aiuto per pochi euro faticano ancora a sostenere il pagamento delle bollette. Per aiutare i cittadini devono intervenire i Comuni, ideando Bonus e agevolazioni apposite. C’è chi offre un aiuto per installare un impianto fotovoltaico, ad esempio, per un risparmio a lungo termine e c’è chi, invece, propone un contributo per sostenere le spese di luce, acqua e gas.

Il Bonus per un risparmio di 400 euro in bolletta

Il Comune di Villafranca (Asti) erogherà un contributo una tantum alle famiglie meno abbienti per sostenere il pagamento delle bollette di luce, gas e acqua. I Fondi ancora disponibili stanziati con il DL 73/2021 post-Covid saranno utilizzati per dare un aiuto economico ai nuclei familiari che hanno tra i componenti un over 70 oppure un disabile. L’importo erogato sarà di 400 euro per queste categorie. Le altre famiglie in difficoltà economica riceveranno 300 euro. Condizione necessaria avere la residenza nel territorio comunale.

bonus utenze gas luce
Cosa prevede il bonus per le utenze gas e luce (spraynews.it)

La domanda dovrà essere inoltrata entro il 6 dicembre. Il modulo è reperibile sul portale www.comune.villafranca.at.it. Una volta scaricato dovrà essere compilato in ogni sua parte e si dovranno allegare la copia dell’ultima bolletta di pagamento di un’utenza per cui si chiede il contributo e l’attestazione ISEE. Il limite da rispettare è 15 mila euro.

Dopo il 6 dicembre, il Comune procederà con la verifica dei requisiti di chi ha inoltrato domanda di contributo. In caso di dichiarazioni falsi saranno applicate pesanti sanzioni e la somma non verrà erogata.

Non è la prima volta che il Comune di Villafranca sostiene la popolazione. Durante e dopo la pandemia sono state attivate diverse iniziative per aiutare economicamente le famiglie in difficoltà ma anche le associazioni locali, i commercianti e gli artigiani per pagare gli affitti o la spesa alimentare.

Impostazioni privacy