Angelina Mango, la riflessione senza filtri: “Sono libera, ma…”

Angelina Mango è una talentuosa cantante che non teme rivali. Ma ecco cosa ha confidato in un’occasione speciale.

Angelina Mango, 22 anni, è la secondogenita del celebre Mango. La ragazza ha deciso di seguire le orme paterne. L’anno scorso ha partecipato ad Amici raggiungendo il secondo posto sul podio.

I fan hanno potuto vederla come ospite nella puntata di domenica 24 settembre di Amici. Ma di quale importante riflessione si parla? Ecco le parole dell’artista.

Angelina Mango dice la sua sulla libertà

Nelle scorse settimane Il Corriere della Sera ha organizzato un Festival intitolato: Il Tempo delle donne in cui, presso la Triennale di Milano, ci sono stati incontri, workshop e performance sul tema della libertà.

Angelina Mango, come si difende dalle molestie in strada
Angelina Mango, attacco duro alla società, ecco la dichiarazione (Mediaset Infinity) – spraynews.it

Angelina Mango è stata una delle ospiti di questa manifestazione arrivata alla decima edizione e che ogni anno richiamo un pubblico sempre più vasto. In questo contesto ha rilasciato un’intervista in cui ha sollevato un problema molto sentito e di cui aveva già accennato in un messaggio su Twitter.

La cantautrice di Maratea ha dichiarato: “Io sono libera, ma c’è sempre un ma e finché ci sarà un ma forse devo dire il contrario”. L’ex alunna del talent show di Maria De Filippi ha proseguito spiegando di aver dovuto pensare a come vestirsi per non attirare l’attenzione di qualcuno che potesse farle del male.

Sulla sua pagina Twitter o X, seguita da più di 14 mila follower, la figlia di Mango aveva precedentemente raccontato di essersi recata in farmacia a piedi alle 22.30 e di aver deciso di indossare un tutone largo e non i leggins come avrebbe voluto. Questa per la sua personale sicurezza.

Inoltre per non fare virtualmente il tragitto da sola aveva sentito la necessità di chiamare qualcuno al telefono.  Sui social questa considerazione le aveva fatto guadagnare più di 6 mila Like e circa 300 commenti, la maggior parte dei quali erano solidali con lei e protestavano contro l’ingiustizia subita.

“Finché si avrà paura delle persone non si sarà liberi del tutto” ha concluso il suo intervento la vip. Il tema della sicurezza delle donne e della loro libertà di poter vivere gli spazi pubblici o i mezzi di trasporto in modo sereno in qualsiasi momento è sempre in primo piano. In America la tiktoker Claire Wenrick ha lanciato la moda della subway shirt, cioè della t-shirt vecchia o sgualcita da indossare sopra i vestiti quando si prende la metro a New York per evitare molestie e aggressioni.

Impostazioni privacy