Arance, è questo il momento migliore della giornata per mangiarle: fallo subito

Sapevate che per assorbire tutti i benefici della frutta, in questo caso delle arance, occorre consumarle in specifici momenti della giornata?

Un consumo di frutta quotidiano è certamente una buona abitudine che rientra in un sano stile di vita e in un equilibrato regime alimentare. Tutta la frutta fa benissimo al nostro organismo, essendo ricca di vitamine, minerali, acqua e tanti altri elementi indispensabili per il nostro corpo e anche per le attività del nostro cervello.

Tra i frutti più consumati ci sono le arance, buonissime, succose, eccellenti per la salute e per il benessere generale dell’organismo. Mangiare spesso arance è una buona mossa. Ovviamente, le arance fanno bene a qualsiasi ora della giornata, tuttavia, per assorbirne tutti i benefici, è meglio integrarle in precisi momenti. Quando gli esperti suggeriscono di farlo?

Quando mangiare le arance: c’è uno specifico momento della giornata per assorbire meglio i suoi nutrienti

Ragazza addenta una fetta di arancia
Ragazza addenta una fetta di arancia (Sraynews.it)

Per massimizzare la resa del frutto è fondamentale innanzitutto stare attenti al periodo stagionale. La frutta, lo sappiamo, si deve consumare sempre di stagione e possibilmente locale. Le arance, essendo agrumi, sono frutti invernali, si dovrebbero consumare a partire da novembre fino alla prima metà della primavera, quindi fino ad aprile.

In estate va bene comunque mangiarle, ma avranno perduto un buon contenuto di minerali e di vitamine (in particolare la C, anche se c’è un ortaggio ancora più ricco di vitamina C), e probabilmente sono anche meno succose. Tra l’altro, la frutta fuori stagione potrebbe anche essere contaminata da pesticidi, perché importata da chissà dove. Ma c’è un orario ideale della giornata per consumare arance? Secondo gli esperti, sì.

Quando consumare arance durante il giorno: il giusto orario

Di solito consumiamo le arance a stomaco vuoto, magari per uno spuntino a metà pomeriggio. In realtà, i medici consigliano di mangiarle a colazione. Mangiare arance a colazione è una buona soluzione per integrare acqua, zuccheri e vitamine appena alzati. Ogni frutto, inoltre, ha circa 50 calorie, ed è in grado di saziare, smorzando la fame mattiniera.

Invece, si sconsiglia un consumo serale, perché potrebbero risultare pesanti. Vanno bene anche mangiate a pranzo, dopo un pasto molto leggero. Mai mangiarle subito dopo pasti pesanti, perché potrebbero appesantire ulteriormente la fase digestiva. Senza contare che gli agrumi sono molto acidi, perciò potrebbero creare acidità e reflusso dopo pasti abbondanti.

C’è un trucchetto per eliminare l’acidità: basta far bollire i frutti e poi consumarli sotto forma di spremuta. Certo, il sapore varia, ma almeno non risulta troppo acido per lo stomaco. Insomma, l’arancia è un frutto meraviglioso, buono e salutare, purtroppo messo in crisi dai cambiamenti climatici, in particolare la squisita arancia di Sicilia, vanto italiano in tutto il mondo.

Impostazioni privacy