Bolletta luce, come avere il bonus di 300 euro: controlla se ti spetta

Bonus da 300 € sulla bolletta della luce, a chi spetteranno e come funziona per ottenerli, ecco la procedura completa da seguire.

La bolletta è una fatturazione postale o elettronica che si rivolge ad un contratto di fornitura di servizi. Esistono diverse bollette che si possono riferire al gas, al riscaldamento, all’energia elettrica, all’acqua, ai rifiuti eccetera. Oltre all’importo dei consumi ad essere pagati, sono anche le spese di Iva. Nella bolletta della luce oltre che servizi di vendita della rete e degli oneri generali del sistema sono pagate anche le imposte di accisa, l’Iva è applicata sul costo totale della bolletta.

Generalmente la bolletta della luce si può dividere per il 46% in materia prima di energia, per il 21% si riferisce agli oneri di sistema, per il 20% al trasporto e gestione del contatore e per il 13% alle imposte. Stabilire quanto si può spendere in bolletta della luce non è semplice, il totale infatti varia da diversi fattori, come il numero degli abitanti, il consumo, il tipo di abitazione e la sua grandezza.

Bonus da 300 € per la bolletta della luce, a chi spetta

Scopri se ti spetta il bonus
Bonus bolletta- Spraynews.it

Le bollette sono una delle tante spese che gli Italiani si trovano a dover coprire, sono molte le imposte che devono essere pagate e i soldi che devono essere spesi per vivere quotidianamente. Molte persone faticano a far fronte a tutte le spese, per questa ragione in alcuni casi vengono istituiti dei bonus che si rivolgono ai meno agiati. In molti cercano di risparmiare per poter arrivare tranquillamente alla fine del mese, tuttavia non sempre è semplice.

I costi sono in aumento e bisogna fare parecchia attenzione a ciò che si decide di utilizzare. Per limitare i costi esistono diversi metodi, tra cui uno che forse la maggior parte delle persone ignorano da sempre, si potrebbe infatti ottenere un rimborso tenendo a mente alcune informazioni.

Ottieni un rimborso di circa 300 € sulla bolletta della luce

Tutti sono a conoscenza che il canone Rai, viene addebitato sulla bolletta energetica, tuttavia non tutti i contribuenti italiani sono tenuti a versare l’importo, esistono dei casi di esenzione infatti che possono essere sfruttati. Il canone Rai aveva un costo di 90  euro all’anno, con un addebito di 9 euro al mese sulla bolletta. Nel 2024 però il costo è cambiato ed è sceso a 70 euro con un addebito di 7 euro mensili, tuttavia non tutti sono tenuti a coprire la spesa. Ad essere esonerate infatti sono le persone con un’età pari o superiore a 75 anni con un reddito non superiore agli 8000 euro.

Lo stesso discorso inoltre si rivolge anche a chi non possiede dispositivi elettronici in casa, ai militari stranieri e ai diplomatici esteri. L’esonero dovrà essere richiesto attraverso una domanda da inviare all’agenzia delle entrate. La richiesta potrà essere scaricata direttamente sul sito e dovrà essere successivamente inviata tramite PEC al seguente indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it . In alcuni casi il rimborso può arrivare anche a 270 €, tuttavia ogni caso è a sestante e a seconda della propria situazione la cifra potrebbe variare.

Impostazioni privacy