Cosa succede ai tuoi capelli se per un mese li lavi senza shampoo

Che cosa accade se si lavano i capelli senza utilizzare lo shampoo per un lungo lasso di tempo, soltanto sfruttando l’acqua?

Lo shampoo è il prodotto principale per il lavaggio dei capelli. Ognuno di noi ha il suo preferito, che magari acquista da anni perché lo trova il più adatto alla propria chioma. Esistono migliaia di studi relativi all’utilizzo dello shampoo giusto, e in commercio esistono migliaia di tipi di shampoo, adatti a ogni esigenza.

Sicuramente, usare uno shampoo naturale, non aggressivo, di buona qualità, è importantissimo per il benessere dei capelli. Si possono lavare e pulire i capelli anche senza usare il prodotto? Soltanto con l’acqua e magari qualche altro ingrediente naturale? Una ragazza ha deciso di sperimentare, rinunciando all’utilizzo dello shampoo per un mese intero. Il risultato?

La scelta di non utilizzare lo shampoo per un mese intero: come si sono ridotti i capelli

Capelli sporchi e stoppacciosi
Capelli sporchi e stoppacciosi (Spraynews.it)

Rinunciare totalmente all’utilizzo dello shampoo non è facile, ci vuole coraggio. Si tratta di una sfida da affrontare consapevolmente, ma tale decisione, quanto incide sul benessere dei capelli? Naturalmente, non lavare i capelli, oppure farlo in modo scorretto, può comportare conseguenze negative per la salute della chioma.

Si può andare incontro a eccessivo prurito, irritazioni, caduta maggiore di capelli, forfora, ipersensibilità del cuoio capelluto, senza contare i capelli dall’aspetto unto e spento. In certi casi, però, rinunciare allo shampoo può essere un bene, specie per chi fa uso di prodotto troppo aggressivi e ha il pH del cuoio capelluto destabilizzato.

Quanto lavare i capelli è una scelta personale. Non è vero che lavare i capelli con frequenza, magari ogni giorni, li rovina o li fa cadere. Si tratta di una leggenda. Anzi, chi soffre di cucio capelluto grasso, con sebo eccessivo, fa bene a lavare spesso la chioma, per non appesantirla. Ciò che rovina i capelli sono gli shampoo aggressivi, che impiegano ingredienti chimici, e l’eccessivo utilizzo del phon.

Si devono impiegare shampoo adatti alla proprie condizioni, possibilmente naturali e delicati, e utilizzare correttamente il phon, senza bruciare il cuoio capelluto. Si può ricorrere anche all’utilizzo di shampoo secco, che sta prendendo sempre più piede, ed è anche maggiormente ecologico rispetto a quello tradizionale.

Come si riducono i capelli dopo un mese senza shampoo, il risultato

Prima di tutto, lavare i capelli usando solo l’acqua non va bene. L’acqua, da sola, non è in grado di pulire bene il capello. Dunque, è bene sfruttare alcuni ingredienti naturali, che possono sostituire lo shampoo, come ad esempio l’acqua di riso, che comporta antiossidanti, minerali e vitamine. Alcuni utilizzano aceto e bicarbonato, per avere una chioma lucida e leggera.

Con questi ingredienti, però, non si deve esagerare, per non irritare il cuoio capelluto. Per rafforzare la chioma si possono usare le uova o lo yogurt bianco, o ancora si può preparare una efficace maschera rigenerante miscelando 60 gr di semi di lino in 250 ml di acqua, da far bollire sul fuoco. Si crea un gel idratante e lucidante da tenere in posa per un’ora.

Insomma, se si agisce bene, si può stare anche senza shampoo, e i capelli saranno comunque puliti. Magari, ogni tanto va bene per fare un trattamento detox, sostituendo lo shampoo con uno di questi ingredienti. Questa donna, invece, non ha lavato i capelli con lo shampoo per otto mesi, cosa le è accaduto?

Impostazioni privacy