Bollo auto 2024, in tanti possono pagarlo al 50%: scopri se sei tra i fortunati

Alcune fasce di guidatori possono pagare il bollo auto usufruendo di un’agevolazione del 50%: quali requisiti bisogna avere.

Ci sono delle fasce di guidatori che possono pagare il bollo auto a metà prezzo, usufruendo di alcune agevolazioni messe in campo dal Governo. Si tratta di una bella notizia per milioni di italiani. Sappiamo tutti che il bollo auto è un incubo, ancora più dell’assicurazione. Se quest’ultima ha la sua utilità, in caso di incidente, il bollo è visto da molti come una truffa bella e buona.

Si tratta di una spesa che ha dell’assurdo, che tormenta milioni di automobilisti. Da anni i politici prometto la sua abolizione, o quanto meno un ridimensionamento, come succede in tanti altri paesi, e invece, il bollo auto è ancora qui, e non costa neanche poco. Una tassa sul possesso, che si va aggiungere alle rate per pagare l’automobile, quindi per farla propria, e a quelle dell’assicurazione.

La tassa più odiata da tutti gli automobilisti: il bollo auto, ma alcune fasce di guidatori possono pagarla al 50% o non pagarla proprio

Anziano alla guida di un'auto
Anziano alla guida di un’auto (Spraynews.it)

Insomma, è un po’ come l’IMU sulla prima casa, un cittadino fa sacrifici per acquistare una vettura, pagandola a rate per anni, e nel frattempo ci deve pagare sopra la tassa di proprietà per averla acquistata. Uno dei tanti enigmi all’italiana. Comunque sia, il bollo auto aumenta di prezzo in base alla potenza della macchina, e in base al coefficiente deciso da ogni singola Regione.

Tuttavia, per venire incontro ad alcune fasce di automobilisti, già da qualche anno è stato introdotto il bollo auto al 50%, perciò la tassa è dimezzata. Ma quali requisiti occorre avere per ottenere lo sconto? Prima di tutto, le persone disabili sono esentati dal pagamento del bollo.

Tra riduzione ed esenzione del bollo auto: chi sono gli automobilisti interessati

In tutte le Regioni italiane il bollo è stato dimezzato per i possessori di auto storiche (per auto di età compresa tra 20 e 29 anni) adibite a uso professionale, i quali pagano la metà. Ovviamente, i proprietari devono essere in possesso di certificato di rilevanza storica.

Per i veicoli di età superiore ai 30 anni, invece, si è esentati dal pagamento del bollo, e lo stesso vale per chi usufruisce della Legge 104. Per ottenere l’esenzione occorre effettuare domanda all’Automobile Club Italia, oppure all’Agenzia delle Entrate. Invece, il bollo non si deve pagare per i primi 3 anni se si acquista un’auto ibrida e per i primi 5 anni se si acquista una vettura elettrica.

Impostazioni privacy