Bonus 2024: chi può ricevere fino a 2000 euro in busta paga

Bonus 2024, tutte le novità in arrivo a per il nuovo anno, alcune categorie potranno ricevere fino a 2000 € direttamente in busta paga.

 

Nel 2024, arriveranno numerose novità, il governo infatti si è occupato di stanziare nuovi bonus e agevolazioni per i nuclei familiari e per alcune categorie specifiche. Sono molti i bonus messi a disposizione dallo Stato, l’obiettivo solitamente è quello di aiutare le persone più in difficoltà, tuttavia in certi casi le agevolazioni si rivolgono anche a chi vuole investire. Vediamo qual è il bonus che permette di ottenere fino a 2000 € in busta paga e a chi si rivolge.

Nel 2024 sarà possibile ottenere fino a 2000 € nella propria busta paga

Bonus busta paga
Busta paga, arriva il bonus 2024-(Spraynews.it)

Saranno molte le novità introdotte nel 2024, secondo la manovra economica, i benefit aziendali saranno modificati, infatti quest’anno i dipendenti che hanno figli a carico, potranno ricevere un bonus il cui limite è stato portato a 2000 €. Un’altra novità è che l’importo non dovrà essere necessariamente conteggiato nella dichiarazione dei redditi. Per i dipendenti senza figli il limite sarà di 1000 €. Le famiglie potranno utilizzare il denaro per alcune spese specifiche, i benefici aziendali si rivolgono ai lavoratori con figli a carico ma anche a chi non ha una famiglia. Inoltre l’incentivo, oltre a spettare ai dipendenti, spetterà anche a chi ha assimilato un reddito come co.co.co. o come collaboratore a progetto. Se entrambi genitori dovessero possedere i requisiti, potranno beneficiare entrambi dell’agevolazione, e si potrà arrivare a ricevere anche un bonus da 2000 € a testa.

2000 € in busta paga attenzione ai requisiti

A poter ricevere i 2000 € in busta paga, sarà chi ha un figlio a carico e dunque con un’età inferiore a 24 anni, e un reddito inferiore ai 4000 € lordi l’anno. Tuttavia un figlio sarà considerato a carico, oltre 24 anni, se il suo reddito sarà inferiore ai 2840€ l’anno, per quanto riguarda invece i lavoratori senza figli a carico, il tetto è fissato a 1000 €. Bisogna però fare attenzione perché si tratta di una misura aziendale, e non di una legge dunque non vi sarà alcun obbligo per il datore di lavoro, di erogare il bonus, sarà infatti a discrezione dello stesso. I benefit aziendali stabiliti dalla legge infatti, arrivano a soglia 258 €, questo è ciò che il datore deve obbligatoriamente. Le famiglie potranno utilizzare il denaro come meglio credono, ad esempio per pagare l’affitto, il mutuo o le bollette, in alcuni casi il datore di lavoro, eroga anche buoni pasto o altri incentivi.

Impostazioni privacy