Bonus tredicesima: ecco perché salta e dove andranno quei fondi

Il bonus tredicesima salta: gli italiani devono dire addio ad una manovra che avrebbe condotto senz’altro ad un cospicuo guadagno extra

Il bonus tredicesima sarà messo da parte e con esso anche la possibilità, per gli italiani, di ottenere un risparmio consistente per le famiglie in difficoltà economica. In merito alla detassazione delle tredicesime nel mese di dicembre si era discusso molto al fine di consentire ai redditi diversamente alti di ottenere un importante risparmio.

Tuttavia, il Governo ha deciso di intervenire trasferendo le risorse stanziate per affrontare altre questioni. Quelle che stiamo per svelarvi sono informazioni particolarmente interessanti che rivelano dei dettagli in più in merito alle decisioni a cui è giunto il Governo guidato da Giorgia Meloni.

Bonus tredicesima saltato, ecco spiegato il perché

In un primo momento, il Governo aveva optato per la detassazione della tredicesima per dicembre del 2024 finendo poi per anticiparla al termine di quest’anno. Proprio tale decisione è nata dalla volontà di ridurre le imposte sulla tredicesima mensilità, con l’obiettivo conseguente di aumentarne l’importo effettivo. Pur trattandosi di una parte piuttosto importante relativa alla strategia del Governo al fine di ridurre il cuneo fiscale, alla fine si è dovuto accantonare. Il motivo risiede nella scarsa disponibilità di fondi.

Bonus tredicesime salta, ecco cosa sapere
La detassazione delle tredicesime avrebbe rappresentato un importante risparmio – Spraynews.it

In particolare, l’esecutivo ha deciso di dirottare le risorse a disposizione sul altri settori prioritari. A tal proposito, la Legge di Bilancio dovrebbe prevedere una serie di importanti misure, tra cui la riorganizzazione e il potenziamento della sanità territoriale. Nello specifico, il Governo ha intenzione di intervenire per migliorare come anche di rafforzare i servizi sanitari. L’obiettivo annunciato è quello di offrire la garanzia di una migliore assistenza dal punto di vista sanitario.

Oltre a ciò, si ha intenzione di introdurre misure che ineriscono l’organizzazione e delle carriere e i relativi avanzamenti. La volontà del Governo è quello di assicurare una migliore efficienza dei servizi pubblici e rendere più alla portata di tutti l’istruzione superiore. Da citare è anche la decisione di dirottare le risorse per contrastare l’immigrazione e porre in essere l’adeguamento delle pensioni.

In ogni caso, si tratta di misure parimenti importanti che richiedono oramai da diversi anni di essere adottate. Certamente la detassazione delle tredicesime avrebbe apportato un indubitabile e significativo risparmio sui redditi degli italiani, aumentandone anche gli importi. E’ pur vero però che quelle elencate sono misure che si distinguono per essere altrettanto utili e incombenti.

Impostazioni privacy