Che spettacolo la mia azalea fiorita: ti svelo il segreto che salverà anche la tua

Che spettacolo la mia azalea fiorita: ti svelo il segreto che salverà anche la tua e lascerà i tuoi vicini senza parole come è accaduto a me. Prenditi questa soddisfazione. 

Sono un grande appassionato di giardinaggio ed amo tantissimo le piante ed i fiori che ho seminato nel mio giardino, ma anche quelle che ho curato con grandissimo impegno sul terrazzo e sui balconi della mia casa. Durante tutto il periodo dell’anno non faccio altro, nel tempo libero, che prendermi cura, anche nei mesi freddi ed invernali, delle mie creature (le chiamo così) che mi regalano ad ogni fioritura grandissime soddisfazioni che lasciano senza parole anche anche i miei vicini.

In questo mese di maggio sono tantissimi i fiori che stanno cominciando il loro momento migliore e tra queste c’è anche la mia azalea che ho da tempo sul balcone ma che si vede fin dalla strada talmente è fiorita e vigorosa. Voglio svelarvi il mio segreto che l’ha portata a diventare l’attrattiva della mia casa anche di fronte ad altre piante e fiori di estremo valore. Per farlo dobbiamo partire dai mesi invernali, quelli che restano i più difficili per tutti gli alberi ed i fiori, ma anche i più importanti.

Infatti la scelta del terreno appare fondamentale, perché anche nei mesi freddi un terriccio dal substrato acido, con un pH ideale (inferiore a 6.5) contribuisce ad averle sempre perfette soprattutto se arricchito di torba ed humus. Non sottovalutate il terreno, perché per avere una fioritura particolarmente bella si deve partire proprio da quest’aspetto. Da evitare anche terricci clorosi che potrebbero portare all’ingiallimento delle foglie. Altro aspetto fondamentale è quello dell’irrigazione .

I consigli per un’azalea fiorita e rigogliosa tutto l’anno

Che spettacolo la mia azalea fiorita: ti svelo il segreto che salverà anche la tua
Azalea (Spraynews.it)

Le azalee infatti amano un terreno sempre umido, e nel corso dell’autunno e dell’inverno il problema non si pone. Anzi in quei mesi optate sempre per una copertura che le protegga da gelo e neve. Nei mesi estivi invece provvedete a tenere sempre umido il terreno ma non il ristagno dell’acqua che causa il marciume delle radici. L’acqua ideale per la pianta è quella piovana quindi se si ha la possibilità di avere un raccoglitore sarebbe ideale. Se utilizziamo quella del rubinetto possiamo arricchirla con un cucchiaio di aceto per ogni 10 litri.

Durante il periodo della fioritura, quindi anche da adesso, le irrigazioni potrebbero aumentare per dare alla piante la spinta giusta per una fioritura perfetta. Possiamo testare noi con le dita se il terriccio è umido o secco, per valutare se irrigare o meno l’azalea. Un discorso particolare riguarda questa pianta in casa, che ama la luce indiretta e non essere esposta direttamente al sole. In questo caso gli accorgimenti da adottare sono maggiori e le insidie da combattere tante, come del resto accade per tante altre piante (lo spieghiamo qui).

Infine, come avevo anticipato sopra, non si devono dimenticare alcune cure particolari che restano fondamentali durante l’anno. Parliamo della potatura e della concimazione. Per quel che riguarda il primo aspetto è importante eliminare il marcio ed il secco sempre. Per quel che invece riguarda la concimazione è sempre meglio evitare prodotti troppo aggressivi e prediligere invece quelli che contengano una giusta dose di azoto fosforo e ferro, fondamentali per la crescita della pianta.

Impostazioni privacy