Chiamate dai call center: come sapere in anticipo se devo rispondere

Nonostante le nuove restrizioni per i call center, le chiamate moleste continuano ad arrivare, come evitare le chiamate spam sul telefono?

Lo scorso anno si è pensato di bloccare le chiamate spam, quelle che propongono pubblicità e servizi rigorosamente non richiesti. Tuttavia, nonostante alcune restrizioni, è cambiato poco, pochissimo, visto che tuttora le chiamate dai call center continua a tormentarci, ogni giorno, sia dall’Italia che dall’estero. Senza contare che le truffe sono sempre dietro l’angolo.

Se una volta, quando ci arrivavano telefonate da parte di un call center, sul display del telefonino appariva la scritta “chiamata anonima”, ora compare soltanto il numero di telefono. Ovviamente, il numero di telefono è generato dai sistemi automatici sfruttati dai call center, ma possono trarre in inganno, perché si potrebbe pensare che a chiamare sia un qualche amico o parente.

Come bloccare le chiamate spam inviate dai call center ed evitare di essere tormentati

Cliente call center infastidito
Cliente call center infastidito (Spraynews.it)

Esistono diversi metodi per capire se la telefonata sia vera o se sia soltanto una chiamata spam da parte del call center. Tra questi metodi figurano delle applicazioni, molto efficaci per individuare l’inghippo. In particolare, ve n’è una che si chiama Trucaller, disponibile sia per i sistemi iOS che per gli Android. Trucaller, come dice il nome stesso della App, è in grado di riconoscere le telefonate vere.

Grazie a questa App, inoltre, è possibile bloccare eventuali chiamate esterne pubblicitarie, evitando così di essere molestati. Se, invece, vogliamo sapere la provenienza stessa della chiamata, basta inserire il numero di telefono nella schermata dell’applicazione, per avere conferma se si tratta di spam o meno. Volete sapere un altro modo per smascherare le chiamate truffa?

Questo metodo è valido solo per i sistemi Android, e consiste nello sfruttamento di Google Maps, applicazione che riesce ad analizzare il database delle chiamate registrate, e quindi a segnalare l’eventuale spam. Altrimenti, possiamo agire da noi stessi, semplicemente richiamando il numero. Se questo non squilla, significa che è stata generato da un sistema automatico, e dunque si tratta di pubblicità.

Come difendersi dalle telefonate moleste dei call center

Se invece squilla, significa che è un numero reale, ma anche in questo caso occorre fare attenzione alle truffe. In Italia, comunque, esiste un registro pubblico in cui ci sono tutti i numeri di telefoni fissi e mobili, contrari al telemarketing. L’operatore del call center, prima di generare la chiamata, deve fare affidamento a questo registro. Il problema è che questo registro per il blocco del telemarketing non funziona per le telefonate che arrivano dall’estero.

Inoltre, spesso sono proprio i call center a infrangere la legge sulla privacy, non rispettando il registro, infastidendo le persone. Comunque sia, per chiunque fosse interessato alla registrazione per il blocco del telemarketing, ha a disposizione tre mosse.

La prima consiste nell’iscriversi al portale registrodelleopposizioni.it, il secondo è telefonare al numero verde 800 957 766 (chiamando da telefono fisso) e al numero verde 06 42986411 (da mobile). Oppure, si può scegliere di inviare una mail a iscrizione@registrodelleopposizioni.it compilando l’apposito modulo scaricato dal sito ufficiale.

Impostazioni privacy