La truffa del sapone: attenzione, così ti portano via tutto

I ladri sono in continuo aggiornamento e le escogitano tutte per rubare denaro e oggetti preziosi: occhio alla nuova truffa del sapone.

Anche i ladri, per continuare ad agire senza farsi beccare, si devono continuamente aggiornare, trovando nuovi metodi per truffare le vittime. Ogni giorno sentiamo parlare di nuovi metodi utilizzati per sottrarre denaro e accessori, non soltanto nelle abitazioni, oppure in metropolitana, ma persino nei supermercati. Occorre sempre fare attenzione quando si esce di casa.

Le truffe sono sempre dietro l’angolo, e nel tempo hanno assunto forme sempre più subdole e ingannevoli. Tra le ultime novità c’è la “truffa del sapone”, come è stata battezzata dalla stampa. Si tratta di una “truffa di contatto”, un espediente ampiamente utilizzato nei supermercati, ma non solo. Di recente, è molto sfruttata nelle città, ad esempio, nella sola Milano ci sono stati decine di casi dall’inizio dell’anno. In cosa consiste?

In cosa consiste la truffa del sapone: attenzione quando si fa la spesa al supermercato o si gira per strada

Vaporizzare profumo sulle mani
Vaporizzare profumo sulle mani (Spraynews.it)

Si tratta di una tecnica davvero semplice, ma che lascia la vittima di stucco. In pratica, i malviventi puntano la vittima utilizzando del sapone liquido. Per questo motivo accade nei supermercati, soprattutto in prossimità del reparto saponi e shampoo. Ma, come testimoniato in diverse occasioni, può accadere anche fuori, per strada.

I malviventi spruzzano del sapone o dello shampoo sul colletto del cappotto della vittima, dopodiché richiamano la vittima all’attenzione, dicendole che si è sporcata, e così si offrono di aiutarla a ripulire il capo macchiato. Mentre fanno finta di ripulire il colletto, sottraggono collane o orecchini, poi si danno alla fuga.

Come agiscono i malviventi usando il sapone liquido

La vittima impiega qualche secondo, prima di realizzare di essere stata truffata. Questa metodologia sta prendendo sempre più piede, e può avvenire in diverse occasioni e in luoghi diversi. È importante fare attenzione a tutto. Si si dovesse incappare in una situazione del genere, è fondamentale agire velocemente, in modo tale da poter recuperare gli oggetti rubati.

Naturalmente, il primo passo da compiere è quello di presentare una denuncia, fornendo tutte le informazioni sulla dinamica. Altra precauzione da prendere, è quella di non girare mai, specie se da soli, con accessori preziosi in vista.

Proprio due giorni fa, un uomo peruviano di 47 anni, in collaborazione con una ragazza argentina di 26 anni, sono stati arrestati dopo che hanno messo in pratica questa truffa diverse volte, seguendo le vittime fino a casa. I ladri puntano soprattutto collane e orecchini in oro. Ma di truffe a cui fare attenzione ce ne sono tante, come quella di Trenitalia che colpisce i pendolari, oppure quella delle finte banconote, sempre più in crescita.

Impostazioni privacy