Cosa vuol dire quando i gatti tremano? Il segnale da cogliere

Vediamo che cosa vuol dire quando i gatti tremano, se è normale o se sono segnali da cogliere e preoccuparsi.

Molte famiglie decidono di avere o si ritrovano un gatto come animale domestico. È un animale molto particolare con un carattere un po’ complicato, ma che sa essere molto affettuoso e indipendente. Tanti lo scelgono proprio per questo e perché dorme tante ore al giorno.

Tuttavia, quando è attivo, bisogna dedicargli del tempo e bisogna osservarlo per cogliere segnali di malessere. Ad esempio, che cosa vuol dire quando i gatti tremano? È una reazione a qualcosa, ma occorre preoccuparsi o è del tutto normale?

In questo articolo cercheremo di capire, con l’aiuto degli esperti, le possibili cause del tremore e che cosa si può fare per rimediare. Stare attenti al proprio animale domestico è d’obbligo, così come dedicargli le cure necessarie alla presenza di un eventuale problema.

Cosa vuol dire quando i gatti tremano? Le possibili cause

Il tuo micio può avere tanti comportamenti e atteggiamenti nel corso della giornata. Alcuni possono essere di facile ed inequivocabile interpretazione, altri un po’ meno. Alcuni possono essere del tutto positivi, altri segnali di qualcosa che non va.

Gattino triste
Gattino triste (Spraynews.it)

Il tremore è una risposta dell’organismo a una determinata condizione. Ci possono essere diverse cause che portano un gatto a tremare all’improvviso. La prima è, naturalmente, il freddo. Così come le persone iniziano a tremare quando hanno freddo, anche i gatti lo fanno e sono pervasi dai brividi.

Può ingannare il fatto che il gatto abbia il pelo, che lo rende resistente alle temperature, ma pensiamo ai gatti privi di pelo, la razza Sphynx. In quel caso, saranno molto più suscettibili alle basse temperature, così come i gatti anziani. Di solito, un gatto che ha freddo si raggomitola su sé stesso, cerca una fonte di calore e dorme molto.

La seconda causa possibile è la paura. Anche questa, esattamente come succede a noi, scatena una reazione nell’organismo che fa tremare tutto il corpo. Accade principalmente quando il micio si trova in un luogo che non conosce, come dal veterinario, oppure si spaventa, o è in presenza di qualcosa che teme.

La terza causa, infine, è la malattia. Se il gatto sente dolore, la prima reazione sarebbe quella di tremare, oppure potrebbe avere dei tremori a seguito di una patologia neurologica. In ogni caso, è una condizione da indagare il prima possibile con l’aiuto di un esperto che potrà fare tutti gli accertamenti opportuni e trovare poi una soluzione adeguata.

Ci sono cause più o meno preoccupanti, l’importante è cogliere i segnali nel proprio pelosetto e poi agire in modo da risolvere la situazione. Se ha freddo, meglio coprirlo o spostarlo in un posto più caldo, se ha paura bisogna lasciarlo stare o tranquillizzarlo, a seconda del suo carattere, mentre se queste due cose non ci sono, allora bisogna andare subito dal veterinario.

 

Impostazioni privacy