Esselunga, sapete che all’inizio producevano tutt’altro? Poi sono arrivati i supermercati

Esselunga, sapete che all’inizio producevano tutt’altro? Poi sono arrivati i supermercati e i successi della proprietà che è diventata leader nella grande distribuzione. Scopriamo questa storia incredibile. 

Sono ormai anni che Esselunga occupa un posto da leader nel settore della grande distribuzione in Italia, con numeri che certificano il successo di questa azienda che è nata nel 1957 con il primo supermercato inaugurato a Milano in viale Regina Giovanna. Da allora il marchio ha macinato numeri importanti che hanno portato ad una grande espansione sul territorio, dalla Lombardia fino al Lazio.

Anche grazie ad una strategia pubblicitaria importante, il gruppo nato con la fondazione Supermarkets Italiani S.p.A. nel 1957, è entrato nei cuori dei consumatori anche per una qualità dei prodotti difficile da trovare altrove, sempre tenendo presente una politica dei prezzi in grado di soddisfare le esigenze dei clienti anche in un periodo critico come quello che si sta vivendo attualmente per tante famiglie.

Nonostante una concorrenza agguerrita sul territorio, soprattutto legata a discount di qualità che stanno conquistando rapidamente fette di mercato in tante regioni, Esselunga è riuscita a mantenere alti i propri standard offrendo garanzia e qualità ai clienti che si sono fidelizzati nel corso degli anni, apprezzando sempre le tante novità proposte dal gruppo.

Ci sono tanti aneddoti curiosi che riguardano quest’azienda che da tempo non sbaglia un colpo nelle strategie da adottare, soprattutto quelli storici che spesso non sono conosciuti dai consumatori, che spesso si concentrano solo sul presente e su quello che oggi rappresenta la principale azienda che opera nella grande distribuzione (qui abbiamo parlato di un’altra novità importante che riguarda Esselunga).

Un passato che in pochi conoscono

Esselunga, una storia incredibile
Cosa si faceva prima alla Esselunga (Spraynews.it)

Per esempio una prima curiosità che possiamo svelare è proprio quella legata al nome. Perché l’azienda ha scelto proprio questo? Per dare una risposta a questa domanda dobbiamo come al solito andare indietro nel tempo, alle origini quando venne adottato lo slogan “Vieni a spendere mille lire lunghe al supermarket con la esse lunga”. Da quel momento in poi, quasi con naturalezza i clienti cominciarono a chiamare quei supermercati Esselunga.

Nome che poi fu adottato ufficialmente a seguire, fino agli anni recenti con la S stilizzata che ormai è diventata un simbolo di questa florida azienda amata dai clienti di gran parte dell’Italia. Il prossimo passo sarà quello di coprire l’intero territorio nazionale? E’ quello che sperano in tanti, considerando che ad oggi la società è presente in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio.

La seconda curiosità che in pochi conoscono è quella legata alla proprietà del gruppo, con il fondatore Bernardo Caprotti che insieme ad altri soci ha dato vita a questa importante realtà a partire dal 1952, anche se non subito con questi supermercati. Infatti questa famiglia milanese di imprenditori di successo non partiva dagli alimentari e supermercati ma da un altro settore, completamente diverso (qui invece vi abbiamo svelato cosa sta capitando ad alcuni clienti di Esselunga).

Infatti prima di dirigersi in Esselunga, Caprotti prese in mano agli inizi degli anni 50′ l’industria tessile di famiglia, specializzata in capi di cotone con moderne attrezzature per l’epoca nella manifattura e meccanica tessile. In poco tempo però si capì che la strada da seguire era quella dei supermarket, una scelta che è stata sin da subito premiata dai clienti e dal contesto storico.

Impostazioni privacy