Il calcare aveva rovinato tutti i rubinetti di casa, poi ho scoperto questo metodo infallibile: funziona davvero

Il calcare aveva rovinato tutti i rubinetti di casa, poi ho scoperto questo metodo infallibile che mi ha cambiato la vita: funziona davvero, provare per credere!

Non importa quanto puliamo a fondo, il calcare si forma sempre. Insomma, non sappiamo mai che cosa inventarci per impedire che questo accada, anche perché quando si forma il calcare è davvero complicato riuscire a rimuoverlo. A quel punto, ci troviamo addirittura costretti a cambiare i rubinetti, ma cosa risolviamo? Alla fine, tempo qualche mese, siamo di nuovo punto e a capo. Abbiamo sicuramente bisogno di una soluzione efficace, che ci permetta di proteggere i nostri sanitari, ma anche il nostro portafogli, dal momento in cui ad oggi queste cose per la casa costano davvero tantissimo, e non è il caso di cambiarle così spesso. Insomma, come possiamo fare? Ci sono tante soluzioni che, non ci crederete, ma potrebbero davvero fare al caso vostro. Dunque cerchiamo di capire insieme cosa possiamo inventarci per far sì che il calcare lasci, per una volta e per tutte, i bagni delle nostre case.

Calcare a casa: oramai è un nemico per tutti, come sconfiggerlo?

Calcare a casa
Calcare a casa: come rimuoverlo dai vostri rubinetti – spraynews.it

Prima di cominciare a pulire, armatevi di tutti i prodotti necessari: in questo caso ci riferiamo al bicarbonato, all’aceto, alle spazzole e alle setole, ma anche ai panni e ai guanti per proteggere le nostre mani. A questo punto dobbiamo creare una soluzione detergente naturale, mescolarla in quantità uguali in una ciotola, non vi dimenticate l’aceto che è davvero molto importante per le sue proprietà sgrassanti. A questo punto dovete immergere il panno in microfibra nella soluzione detergente preparata e avvolgerla tornare rubinetto, siate molto attenti e cercate di coprire bene le aree incrostate. Lasciate agire per circa 20 minuti così che il calcare si ammorbidisca e diventi molto più semplice da rimuovere. Una volta che questa soluzione ha fatto effetto, non vi dimenticate di spolverare i rubinetti con il bicarbonato, che riesce ad agire rimuovendo le incrostazioni senza danneggiare il vostro rubinetto.

Togliere il calcare dai vostri rubinetti: non dimenticate l’ultimo, ma fondamentale, passaggio

Molto importante anche utilizzare una spazzola con le setole morbide, cercate di prestare attenzione alle fessure e alle giunzioni dove il calcare di solito si forma in modo maggiore. Continuate a spazzolare fino a che le incrostazioni non saranno del tutto sciolte. A questo punto, dopo aver pulito i rubinetti da cima a fondo, dovete sciacquarli bene con l’acqua tiepida per rimuovere degli eventuali residui di detergente e di incrostazioni che si sono sciolti con il processo messo in atto. Utilizzate un panno pulito che possa asciugare la superficie e prevenire la formazione di nuove macchie d’acqua. Infine vi consigliamo di applicare una finitura protettiva per prolungare la durata della pulizia, che sia un sigillante specifico per i rubinetti oppure addirittura uno strato di cera per le auto. Questo vi aiuterà a mantenere i rubinetti molto più puliti e per più tempo.

Insomma, avrete capito che non è così impossibile togliere il calcare dai vostri rubinetti. In ogni caso, vi consigliamo di evitare che si formi, pulendo i vostri rubinetti in modo molto più frequente e soprattutto con costanza.

Impostazioni privacy