Mia nonna la pastiera la faceva così: vi svelo la ricetta segreta per Pasqua

La pastiera è un dolce che ormai è famoso non solo a Napoli ma in tutta Italia: vi svelo la mia ricetta segreta per farla a Pasqua. Provatela anche voi, è la ricetta di mia nonna. 

Sono tantissime le ricette che si possono preparare nel periodo delle festività di Pasqua. E sono anche tanti i menù che si gusteranno sulle tavole degli italiani che decideranno di vivere in famiglia un momento molto atteso dell’anno. Rispetto al Natale, dove i dolci vanno per la maggiore, anche in questa festa per quel che riguarda il dolce c’è il cioccolato che ruba la scena. Ma non solo.

Infatti anche fuori da Napoli e dalla Campania c’è un dolce che mette tutti d’accordo. Parliamo della pastiera, che fa impazzire anche i turisti di tutto il mondo grazie al suo sapore unico, dolce e delicato allo stesso tempo. Ci sono tanti modi per prepararla, anche se il metodo più utilizzato e più copiato resta quello alla napoletana.

Vi svelo il mio segreto, con la ricetta che voglio proporre per Pasqua a tutta la mia famiglia. Ma prima della ricetta, ricordiamoci che per arrivare ad un ottimo risultato abbiamo bisogno di ingredienti freschi e di qualità. La pastiera ha origini antiche, con radici che affondano nelle tradizioni pagane e cristiane, unendo simboli religiosi e ingredienti tipici.

La pastiera per Pasqua: vi svelo la ricetta di mia nonna

Pastiera napoletana
La pastiera napoletana (Spraynews.it)

La ricetta della pastiera napoletana richiede ingredienti semplici ma fondamentali per creare la sua caratteristica armonia di gusti. Tra quelli principali c’è la farina, lo zucchero, il burro, il latte, il grano cotto, la ricotta fresca, le uova, la scorza d’arancia e limone, la cannella, l’acqua di fiori d’arancio e la vaniglia. Ecco come la faceva mia nonna, per una tradizione tramandata da decenni.

La preparazione della pastiera napoletana è un processo laborioso ma gratificante. Si inizia con la creazione di una pasta frolla che servirà da base e copertura per il dolce. Il ripieno, una cremosa miscela di grano cotto, ricotta fresca, uova, zucchero e aromi delicati come la scorza d’arancia e la cannella, viene poi versato sopra la base.

Prima di infornare, si copre il dolce con strisce di pasta frolla intrecciate per creare il caratteristico motivo a croce. Una volta sfornata, la pastiera napoletana viene lasciata raffreddare prima di essere servita. Il suo profumo invitante e il suo sapore ricco e cremoso la rendono un’esperienza gustativa indimenticabile, perfetta da condividere con amici e familiari durante le festività pasquali.

Impostazioni privacy