Nessuno lo sa, ma al supermercato trovi un frutto super economico che combatte la stitichezza come nessun integratore sa fare: provalo subito

Il problema della stitichezza si può combattere con un frutto da acquistare al supermercato: è davvero efficace, risolutivo e buonissimo.

Tra i fastidi intestinali di cui soffre molta gente c’è sicuramente la stitichezza. Chiamata anche stipsi, è un disturbo molto diffuso e può colpire la stessa persona in diversi periodi della vita. Non riguarda semplicemente la difficoltà ad andare di corpo, ma in questo problema rientrano anche diversi altri sintomi.

La stitichezza può provocare anche dolori addominali, meteorismo, crampi allo stomaco e sensazione di gonfiore, a volte può esserci anche nausea. Tutto questo avviene perché i movimenti intestinali avvengono in modo irregolare e c’è un’ovvia mancanza di eliminazione dei rifiuti. Il disturbo deriva da un’eccessivo assorbimento di acqua da parte del colon che di conseguenza rende le feci particolarmente asciutte e quindi difficili da eliminare.

Le cause di questo non corretto funzionamento del colon che ha origine ed è strettamente connesso al processo digestivo possono essere di varia natura. Una dieta squilibrata, l’assunzione di determinati farmaci, squilibri di carattere ormonale, sono tra le principali cause della stipsi.

Il frutto che combatte la stitichezza: l’aiuto arriva dall’alimentazione

Per risolvere il problema della stitichezza ci sono farmaci e lassativi, ma si può ricorrere anche al consumo di un frutto molto buono, che si può acquistare facilmente al supermercato. Se c’è la stipsi è importante fare un’alimentazione ricca di fibre, quindi frutta e verdura sono gli alimenti che possono fornirle in misura maggiore.

Tra i frutti in particolare ce n’è uno di cui sono molto note le proprietà benefiche e che è conosciuto proprio per la sua capacità risolutiva in caso di stitichezza. Si tratta delle prugne, famose per essere un ottimo rimedio, prima di ricorrere a farmaci o sistemi lassativi invasivi.

prugne stitichezza benefici
Le prugne secche sono ottime per risolvere il problema della stitichezza – spraynews.it

Le prugne favoriscono il processo di evacuazione delle feci perché con il loro alto contenuto di fibre svolgono un’effettiva azione lassativa. In particolare ad essere massimamente efficaci sono le prugne secche. L’effetto risolutivo è legato alla presenza di zuccheri e alcuni acidi organici che svolgono un’attività osmotica e ossifenisatina.

Il metodo consigliato per usare al meglio le prugne secche a questo scopo è prima metterle in ammollo in acqua e lasciarle così per molte ore, anche tutta una notte. Poi possono esser consumate al mattino per colazione dopo averla scolate dall’acqua dell’ammollo. Per potenziare il loro effetto si può aggiungere un altro complemento naturale come i semi di lino, noti per aiutare in questa funzione.

Da mangiare anche in dolci come torte o crostate, le prugne sia fresche che secche sono un alleato per sconfiggere il problema della stitichezza e in caso non si abbia questo disturbo si consiglia di farne un consumo moderato perché potrebbero stimolare troppo il colon.

Impostazioni privacy