Non buttare le mollette per il bucato: ti svelo un trucco per ripararle, risparmi tanti soldi

Se anche a te si rompono spesso le mollette del bucato, non ti preoccupare: esiste un modo per recuperarle.

Quando si fa il bucato, il modo migliore per far asciugare i vestiti, e anche quello naturalmente più utilizzato, è quello di appenderli alle corde da stendere o allo stendino con le mollette. In questo modo si può avere la certezza che i capi rimarranno fermi e che non verranno smossi o fatti volare via dal vento.

Anche se usando le mollette rimane un po’ il segno dei loro dentini sul tessuto, si tratta di un metodo scelto praticamente da tutti, visto che le mollette sono abbastanza economiche e permettono di fare parecchio in fretta nello stendere il bucato.

Al tempo stesso, però, soprattutto quando vengono utilizzate con una certa frequenza, può capitare che si rompano o, in particolar modo, che la molla che si trova al centro e che le fa funzionare esca fuori . Invece di buttarle via, però, si può cercare di sistemarle in un modo molto semplice.

Ecco come aggiustare le mollette per il bucato: un metodo semplicissimo

In genere quando le mollette si rompono nel fermaglio che si trova al centro possono essere salvate. Ovviamente il discorso cambia invece nel caso in cui sia la parte in legno oppure in plastica della molletta stessa a spezzarsi, e in quel caso o si cerca di riparare con la colla o c’è ben poco da fare.

come usare mollette vecchie
Con questa tecnica non rischierai di farti male – spraynews.it

Comunque quando il fermaglio all’interno si rompe venendo via, si rimane semplicemente con due pezzi di legno di plastica in mano che sono completamente inutilizzabili. Spesso si cerca di rimettere questo fermaglio all’interno della molletta passando per i lati, ma in questo modo si rischia di farlo saltare via e ci si potrebbe fare male o addirittura tagliarsi un dito. Esiste però un modo molto più semplice per poter rimettere facilmente la molla senza ferirsi in alcun modo.

Bisogna innanzitutto prendere i due pezzi della molletta e tenerli tra le dita come se la molletta fosse ancora intera. Poi bisogna prendere la molla e posizionarla nella parte superiore della molletta, quindi non dove si trovano i dentini, ma dalle estremità più sottili. Il fermaglio deve essere posizionato con la molla rivolta verso l’alto e il gancetto squadrato in basso, visto che a questo punto tutto quello che bisognerà fare sarà semplicemente spingere la molla all’interno delle due punte mentre si tiene la molletta chiusa dalla sua estremità inferiore. Spingendo senza forzare troppo la molla tornerà facilmente al suo posto e il gioco sarà fatto.

Impostazioni privacy