Pulire le orecchie senza farsi del male: sembra facile, invece bisogna usare alcune accortezze

Pulizia delle orecchie: attenzione a non sottovalutarle, ecco le accortezze che devi prendere per evitare di farti del male.

La pulizia mattutina delle orecchie ci sembra la cosa più facile del mondo, fin da bambini ci insegnano quanto sia importante pulire a fondo questa parte del nostro corpo. Ma siamo sicuri di farlo nel modo corretto? Bisogna fare molta attenzione, senza fretta, soprattutto quando lo facciamo ai nostri bambini: possiamo creare danni al padiglione auricolare e al timpano senza volere.

Puliamo le orecchie perché all’interno si forma il cerume che ci dà enorme fastidio, questa sostanza prodotta dal nostro corpo, viene percepita come una sporcizia da eliminare ma in effetti non è proprio così. Non dobbiamo accanirci in modo aggressivo contro questa sostanza mettendo a rischio un organo molto delicato del nostro corpo, perché il cerume in realtà serve. Vediamo insieme quando e come eliminarlo.

Ecco quando e come eliminare il cerume dalle orecchie senza creare danni

Il cerume è una sostanza cerosa che ha il compito di lubrificare il nostro condotto uditivo proteggendo così l’orecchio esterno e interno dai batteri e dallo sporco che potrebbero presentarsi. È prodotto da alcune ghiandole e viene spinto verso il padiglione auricolare, il compito principale è quello dell’auto pulizia. A volte però le quantità di questa sostanza eccedono e se non vengono espulse si possono creare dei tappi e la conseguente perdita temporanea dell’udito.

Puliamo le orecchie con delicatezza
Pulizia dell’orecchio-non spingere il cotton fioc troppo in fondo-è pericoloso-spraynews.it

Il cerume tra l’altro trattiene l’acqua ecco perché, quando facciamo la doccia e l’acqua entra nel padiglione, abbiamo quella sensazione spiacevole. Bisogna quindi pulire le orecchie dal cerume in eccesso. La parte esterna è quella che dobbiamo pulire con la massima delicatezza, senza movimenti bruschi. Effettuando manovre sbagliate potremmo spingere il cerume troppo internamente e senza volere creare danni all’orecchio interno. Il modo migliore è procedere a pulire la parte esterna con acqua tiepida e sapone, facendo attenzione a non lasciare acqua all’interno, bisogna asciugare bene con un panno pulito e poi con un cotton fioc cominciare a pulire l’interno non troppo a fondo per eliminare il cerume in eccesso.

Facciamolo senza movimenti bruschi, specialmente quando puliamo le orecchie ai nostri bambini, non spingiamo troppo a fondo ma cerchiamo solo di rimuovere la sostanza visibile: se spingiamo il cotton fioc troppo in profondità il cerume potrebbe creare un tappo e indurirsi e per rimuoverlo si avrà bisogno dell’intervento del medico.

Impostazioni privacy