Una delle migliori stazioni ferroviarie europee é italiana: piccola ed organizzatissima città nella città, non ti stanca mai

Una stazione ferroviaria italiana ha ricevuto un riconoscimento molto importante: è stata infatti premiata come miglior stazione d’Europa.

La ferrovia è un’infrastruttura di trasporto fondamentale per la società moderna, soprattutto perché garantisce il collegamento tra le varie città e riduce i tempi di viaggio. Qual è allora l’origine di questa gigantesca opera ingegneristica? Secondo gli storici, la ferrovia nacque in Inghilterra nell’800, precisamente nel 1804. L’inventore britannico Richard Trevithick fu infatti il primo ad utilizzare una locomotiva a vapore. Per quanto riguarda la ferrovia italiana, la prima linea fu inaugurata il 3 ottobre 1839 nel Regno delle Due Sicilie.

Per la precisione, si trattava della linea Napoli-Portici: un collegamento a doppio binario lungo 7,25 km. Recentemente, una stazione italiana è stata addirittura eletta come miglior stazione d’Europa, soprattutto grazie alla sua organizzazione e alla sua efficienza.

La ferrovia migliore d’Europa

Nonostante il treno sia un’invenzione secolare, continua ad essere particolarmente amato dai viaggiatori. Non a caso in Italia più di 5,5 milioni di persone salgono su un treno ogni giorno. E non solo: quasi 3 milioni di italiani usufruiscono del servizio ferroviario regionale. Ciò significa che le stazioni sono costantemente affollate di viaggiatori e di pendolari, che aspettano con pazienza l’orario di partenza del proprio treno. L’organizzazione e la pulizia delle stazioni ferroviarie devono avere pertanto la priorità assoluta, poiché quotidianamente pullulano di persone e di convogli. L’associazione dei consumatori Consumer Choice Center (CCC) ha quindi deciso di intervistare alcuni viaggiatori incontrati nelle principali stazioni europee.

napoli migliore stazione
È a Napoli la migliore stazione ferroviaria – spraynews.it

Il suo obiettivo è quello di stilare una classifica delle migliori stazioni ferroviarie d’Europa. Per la precisione, si tratta della quarta edizione dell’European Railway Station Index, che è un rapporto annuale ideato per valutare le 50 stazioni più grandi del Vecchio Continente. La valutazione si basa ovviamente su tantissimi parametri, alcuni dei quali sono la biglietteria, la qualità del servizio, la presenza del Wi-Fi, la pulizia ecc. Tuttavia, quest’anno la classifica ha riservato molte sorprese, in particolar modo nelle prime posizioni: nella top 10 c’è infatti una città italiana inaspettata.

Sorprendentemente, la giuria ha premiato la stazione ferroviaria Napoli Centrale con ben 86 punti. Il capoluogo campano ha quindi ottenuto un riconoscimento straordinario, soprattutto perché è l’unica città italiana ad essere entrata nella top 10 europea. La seconda stazione italiana nella lista si trova infatti al 16° posto, ed è la famosa Roma Termini. Dove si trovano allora le altre stazioni italiane? La Bologna Centrale, ad esempio, è stata collocata al 26° posto; la Milano Centrale invece è scesa al 29° posto.

Impostazioni privacy