Annuncio Intesa Sanpaolo: correntisti nel panico, bancomat introvabili

Annuncio Intesa Sanpaolo: correntisti nel panico, bancomat introvabili in tante città italiane e prelievi impossibili da effettuare. Scopriamo cosa sta succedendo. 

C’è una brutta notizia per tutti i clienti di Intesa Sanpaolo, che arriva in un momento storico già particolarmente critico per migliaia di famiglie alle prese con difficoltà economiche legate principalmente all’aumento dei prezzi non solo dei beni primari. Si tratta di un fenomeni che purtroppo ha investito il nostro paese e che riguarda la circolazione dei contanti.

Con i vari governi ma anche gli istituti bancari allineati nell’adottare un fronte comune che porta sempre di più alla limitazione del danaro contante ed all’utilizzo dei sistemi digitali per indurre ai pagamenti tracciabili per frenare il fenomeno dell’evasione. Tante le misure adottate ormai da tempo che però stanno finendo per complicare la vita a tantissime persone che per ovvi motivi hanno bisogno dei contanti.

Anche per delle operazioni giornaliere dove appare ancora evidente che alcuni pagamenti siano necessari in contanti. Nonostante gli sforzi da parte delle istituzioni nel limitare sempre di più queste operazioni, qualche protesta ancora oggi permane anche perché ci sono centinaia di istituti bancari che hanno colto al volo questo segnale approfittandone anche in modo eccessivo.

Tanto che a farne le spese sono ancora una volta i clienti che in alcune aree del paese sono impossibilitati a compiere anche dei semplici prelievi. E a questo punto appare quasi come una conseguenza naturale di quanto sta accadendo l’annuncio da parte di Intesa Sanpaolo che non ha fatto altro che confermare e mettere in pratica le direttive del governo. Ecco in che modo.

Intesa Sanpaolo, l’annuncio per i clienti: correntisti nel panico

Intesa Sanpaolo
Annuncio Intesa Sanpaolo (Spraynews.it)

Sono sempre più numerose le banche tradizionali che stanno chiudendo man mano i rubinetti dei contanti anche ai loro correntisti. Non solo limitando le loro azioni ma anche chiudendo gli sportelli presenti sul territorio per spingere i clienti nei pagamenti e nelle operazioni in generale da svolgere con strumenti digitali. Riducendo al minimo prelievi e versamenti allo sportello.

Anche Intesa Sanpaolo si sta dirigendo sempre più in questa direzione, lasciando sempre meno spazio ai correntisti nell’utilizzo dei contanti. Già in passato è stato annunciato dall’istituto bancario che nel periodo 2022-2025 ci sarebbe stata una forte riduzione della presenza degli sportelli con un calo specifico di 1.500 filiali in tutta Italia.

Una chiusura che ha messo in grande difficoltà i correntisti alla ricerca sempre più complicata di filiali per poter compiere anche le più banali operazioni. Spesso infatti in tanti sono costretti a compiere prelievi presso altri istituti, con i costi che vengono maggiorati e che arrivano fino a due euro in più per ogni operazione come un semplice prelievo.

Nelle scorse ore Intesa Sanpaolo ha annunciato nuove chiusure di filiali anche in Toscana, per le precisione a Pisa ed in un comune della provincia, Calci, ha sollevato tante proteste non solo dei cittadini ma anche del sindaco di questa località, che ha espresso tutto il suo dissenso per questa decisione definita inaccettabile.

Impostazioni privacy