Avevo provato di tutto, con questo ingrediente naturale nel mio giardino è esplosa la primavera

C’è un ingrediente naturale in particolare che ha funzionato sulle mie piante più di tutti gli altri ed ecco di cosa si tratta.

A me piace prendermi cura del mio giardino. È un’attività che mi rilassa e che mi tiene impegnata. Riesco a rimanere concentrata, a fare del bene alla natura e poi ricevere grande soddisfazione quando vedo i colori e la salute delle mie piante.

Ho provato diversi ingredienti naturali per rendere il mio giardino come piace a me, ma nessuno ha dato risultati come uno in particolare. Adesso voglio condividere con voi questo metodo in modo tale che possiate ridare nuova energia e bellezza anche ai vostri fiori.

È importante informarsi da tutte le fonti possibili per riuscire a fare del bene alle piante. Sono preziose e possono darci una serie unica di benefici. Ecco qui di seguito come ho fatto io per renderle assolutamente perfette tanto da far invidia a tutti i miei vicini.

Ecco l’ingrediente naturale che ho usato per un giardino meraviglioso

Vasetto di miele
Miele (Spraynews.it)

Non tutti sanno che un ingrediente naturale prezioso per le piante è il miele. Prima accennavo proprio a questo. Il miele viene usato da tempi antichissimi come rimedio per tante cose. Sulle persone viene usato per i malanni di stagione, ad esempio. Ma è utile anche per dare energia ai fiori, alle radici e a tutto quello che riguarda le piante.

Il miele è prodotto dalle api. Si tratta di una trasformazione del nettare e della melata (uno è la secrezione dei fiori e l’altra una escrezione di alcuni insetti). La sostanza che si ottiene è ricca di acqua, carboidrati, proteine, vitamine B e C, ferro, magnesio, potassio, fosforo, calcio.

Grazie a queste sostanze, il miele è preziosissimo per il nostro organismo, per la nostra pelle e anche per le piante. Per loro, in particolare, riesce a dare la giusta quantità di zuccheri e fa da antibatterico e antifungino. Quindi, non solo nutrimento, ma anche difesa contro parassiti e malattie.

Io lo uso per stimolare la crescita delle talee diluendo due cucchiaini di miele in 400 ml di acqua che faccio prima bollire e poi raffreddare. Immergo le talee per qualche secondo e poi le metto ad asciugare. Poi, ovviamente, lo uso quando annaffio. La soluzione, però, è diversa in questo caso: 2 litri di acqua e 5 cucchiaini di miele.

Infine, mi hanno insegnato a vaporizzare una soluzione di miele e acqua anche sulle foglie. Questo aiuta a creare una barriera protettiva contro lo smog e altri elementi negativi. In un flaconcino spray metto 500 ml di acqua e due cucchiaini di miele.

Naturalmente, bisogna usarlo con parsimonia, in piccole quantità. Io mi faccio sempre aiutare da un esperto. Troppo miele produrrebbe l’effetto contrario, ovvero danneggerebbe le piante.

 

Impostazioni privacy