Conti correnti, stangata in arrivo: quanto ci faranno pagare adesso

Conti correnti, nuova stangata in arrivo per gli italiani: scopriamo quanto ci faranno pagare adesso. Cifre ancora in aumento, un salasso che scatena nuove polemiche. 

Oggi avere un conto bancario rappresenta quasi un lusso per gli italiani. Non solo per le spese che si devono sostenere ogni anno per mantenerlo ma anche per la crisi economica che purtroppo costringe tantissime famiglie a fare dei tagli necessari. La notizia dei rincari per il 2024 rappresenta l’ennesima stangata per il ceto medio, che difficilmente potrà sostenere.

Rispetto all’anno scorso mantenere denaro su un conto corrente comporta ora un costo annuale di circa 134 euro, segnando un incremento del 2,4%. Questo costo può salire fino a 200 euro se si utilizza il conto solo in filiale. Tuttavia, per coloro che optano per un conto online, l’indagine condotta dall’Osservatorio ConfrontaConti.it rivela una situazione leggermente diversa.

Infatti, scegliere di allontanarsi dalle banche tradizionali può portare a un risparmio annuale del 5,6%. Tuttavia, il costo del conto corrente può variare considerevolmente a seconda di diversi fattori, tra cui il profilo del cliente e il modo in cui utilizzano gli strumenti bancari disponibili. L’indagine ha identificato tre profili di clienti (single, coppia e famiglia) e tre modalità di utilizzo del conto (online, misto e senza Internet).

Spese in aumento per le banche tradizionali

Stangata in arrivo per i conti correnti
Carte (Spraynews.it)

Le spese sono in aumento per le banche tradizionali, con una spesa annuale media di 161 euro, registrando un incremento del 3,3%. In particolare, per i clienti che adottano un utilizzo esclusivamente online, l’aumento è del 6%, portando la spesa annuale media a 125 euro. Anche se l’utilizzo senza Internet di un conto corrente con una banca tradizionale registra un aumento minimo del 1,3%, rimane comunque la modalità più costosa, con una spesa media di 200 euro all’anno. Per le famiglie, la spesa annuale media supera i 225 euro. Tuttavia, con un utilizzo misto, la spesa annuale è di 158 euro, con un incremento del 3,9%.

Secondo quanto riportato da Milano Finanza, tra gennaio 2023 e gennaio 2024, il canone annuo dei conti correnti è aumentato del 5,5% per i consumatori, con una spesa media annua di quasi 45 euro. Le banche tradizionali registrano un aumento più significativo, con un canone annuo che si avvicina ai 60 euro, segnando una crescita del 7,2% su base annua. Al contrario, i conti online sono più accessibili, con un canone annuo leggermente in calo (-1,6%) a circa 29 euro.

Per quanto riguarda le carte di debito, si registra un aumento del costo annuo (pari a 4,25 euro), poiché molti istituti hanno introdotto un canone per il mantenimento della carta, precedentemente quasi sempre inclusa senza costi aggiuntivi per i clienti. Le commissioni per il prelievo da un’altra banca aumentano del 4,6%, con una media di 1,63 euro per operazione.

Impostazioni privacy