Digitale terrestre, arriva la conferma dalla Rai: nuova tecnologia. La data

Digitale terrestre: è ufficiale, le novità arriveranno a partire da questa data, tieniti pronto e non farti cogliere impreparato.

 

La televisione è ancora abbastanza seguita, la maggior parte delle persone tuttavia la utilizza diversamente rispetto ad un tempo. Spesso capita infatti, che chi usa la TV, anziché guardare i programmi trasmessi dalla televisione possa scegliere di utilizzare lo schermo per proiettare le varie piattaforme streaming come ad esempio Netflix, Amazon Prime, le piattaforme dedicate allo sport eccetera.

Sicuramente non bisogna più limitarsi a guardare i programmi che vanno in onda, si può infatti usare la televisione come più preferiamo. Le TV acquistate prima del 2017, necessitano di un decoder per funzionare, le televisioni di ultima generazione però, non ne hanno bisogno, infatti i nuovi dispositivi hanno già integrato il nuovo DVB T2.

Digitale terrestre, quando ci saranno i cambiamenti attesi

Digitale terrestre, la conferma dalla Rai
Nuovo digitale terrestre, per la TV, la data- (Spraynews.it)

È da molto tempo che se ne parla, e a quanto pare ora c’è una data ufficiale per diversi cambiamenti riguardo la TV e l’introduzione di un nuovo digitale terrestre più moderno e sofisticato. Si tratta di uno strumento di ultima generazione e sarà molto più efficace. Lo switch off, riguarderà soprattutto i canali Rai, in un primo momento, si credeva che la rivoluzione partisse da gennaio tuttavia così non è stato, e attualmente i dubbi sarebbero svariati. Stando alle dichiarazioni degli stessi redattori sembrerebbe che potrebbe esserci un ulteriore rimando, il tutto dipende dalla conversione in DVB-T2 del mux b della Rai.

Digitale terrestre, per lo spin off e i cambiamenti in arrivo, ci sarebbe una nuova data

I tempi pratici per passare al nuovo sistema sembrano allungarsi, la trasformazione infatti era già stata annunciata dalle istituzioni nel 2023, ma per alcune problematiche tecniche, la messa in pratica della nuova tecnologia, sarebbe stata rimandata più volte. A gennaio sembrava che ci sarebbe stata la tanto attesa rivoluzione, tuttavia così non è stato, alcuni hanno ipotizzato che il tutto accadrà a marzo mentre altri credono che l’operazione tarderà di molti mesi. C’è chi ipotizza che se ne riparlerà direttamente a settembre, questo è ciò che sarebbe emerso da alcune fonti Rai. Rimandare il tutto a settembre dipenderebbe da varie questioni organizzative. Prima di tutto per ottimizzare ancora meglio i nuovi digitali, inoltre l’obiettivo sarebbe anche quello di evitare il passaggio in estate in quanto sono previsti grandi eventi, come le Olimpiadi di Parigi, e gli Europei di calcio in Germania. Il nuovo digitale terrestre, sarà attivo almeno fino al 2028, posticiparlo di qualche mese non implicherà grandi cambiamenti agli italiani.

Impostazioni privacy