Non commettere questo errore enorme se lavi il piumone in lavatrice

Ci sono errori comuni da evitare assolutamente, soprattutto quando si lava il piumone in lavatrice, ma ecco tutti i dettagli.

È quasi primavera e le persone si affrettano a fare le pulizie di casa e il cambio degli armadi. I mesi freddi se ne andranno per lasciare spazio a temperature più miti. Quindi, via maglioni di lana per avere a portata di mano tessuti più leggeri.

Tutto questo anche per quello che riguarda la casa, soprattutto il letto. Via il piumone, ma prima di metterlo nell’armadio per molti mesi è il caso di lavarlo. Come si fa a lavare in lavatrice senza commettere errori e senza rovinarlo? Non è così semplice.

Vediamo qui di seguito i problemi che possono esserci in questa situazione e come affrontarli al meglio. Bastano poche informazioni per mantenere un piumone in buono stato e per lavarlo correttamente, evitando di fare dei danni.

Lavare il piumone in lavatrice: errori da non commettere mai

D’inverno si ama stare sotto il piumone, una grande coperta calda e avvolgente. Ma quando arriva la primavera, il solo pensiero di doverlo lavare, asciugare e mettere nell’armadio può creare qualche disagio. Niente paura, piano piano e con le indicazioni giuste si fa tutto.

Piumone bianco
Piumone (Spraynews.it)

La prima cosa da fare in assoluto è leggere l’etichetta. Non si procede mai prima di capire quali sono le caratteristiche del tessuto e come fare per lavarlo. Se nell’etichetta è indicato che non si può procedere con il lavaggio nell’elettrodomestico, allora non si deve fare.

Se, invece, le istruzioni permettono il lavaggio in lavatrice, allora, ecco a cosa fare attenzione. Bisogna guardare le dimensioni del proprio cestello e capire se il piumone può stare al suo interno. Moltissimi non fanno questa semplice valutazione e si ritrovano, poi, con il piumone e il cestello danneggiati.

Si può comprare un piumone nuovo a seguito di un danno, ma non sempre i danni che riporta il cestello o l’elettrodomestico stesso, a causa del peso del piumone, possono essere risolti.

Dunque, se non avete una lavatrice abbastanza grande da poter fare questa operazione in assoluta tranquillità, è meglio andare in una lavanderia apposita a gettoni. In questo luogo sicuramente ci sono apparecchi adatti a tessuti molto ingombranti. La spesa può aggirarsi tra i 20 e i 30 euro, se si sceglie di usare anche l’asciugatrice.

Nel caso in cui si vogliano evitare rischi e una spesa, allora, c’è il metodo classico, ovvero il lavaggio a mano. Sappiate, però, che è un po’ faticoso vista la mole del prodotto da trattare. In questo caso, però, si può fare praticamente a costo zero, con ingredienti naturali: bicarbonato di sodio e sapone Marsiglia in primis.

Impostazioni privacy