Se noti queste strane uova in giardino fa attenzione: sono pericolosissime

L’Europa lancia l’allarme per l’invasione di una specie aliena, originaria del Sud America: fa attenzione se noti queste uova rosa.

L’intera Europa lancia l’allarme per via dell’invasione di una specie aliena, un mollusco di acqua dolce originario del Sud America, ma ormai davvero troppo presente anche sul nostro territorio. A dichiarare lo stato di pericolo sono sopratutto gli agricoltori, alle prese con questi animali in grado di mettere in ginocchio un intero settore.

Possiamo rinvenire queste piccole uova rosa, che formano dei grappoli, anche in giardino, specie accanto a bacinelle di acqua, oppure tra la vegetazione con accanto una fonte idrica. Sono uova dal colore vivo, molto affascinanti, ma averle davanti non è un bene, e così occorre contattare le autorità competenti. Ma che cosa sono, in realtà?

Le uova rosa che invadono l’Europa e la vegetazione italiana: di cosa si tratta e perché sono pericolose

Pomacea canaliculata mollusco
Pomacea canaliculata mollusco (Spraynews.it)

Come accennato, si tratta di uova di colore rosa, ben visibili tra la vegetazione, appartenenti a un mollusco d’acqua dolce originario dell’America latina. Si tratta della specie Pomacea canaliculata, chiamata comunemente con il nome di lumaca mela. Il nome deriva da una caratteristica peculiare: queste lumache presentano un guscio molto tondeggiante e di ampia grandezza.

Il guscio può arrivare alle dimensioni di una mela. Le lumache mela sono solite deporre le uova tra la vegetazione, ma non solo, anche sui tronchi di albero, negli angoli dei cortili, comunque sia in prossimità di fonti di acqua. Possono dare alla luce anche centinaia di uova rosa, le quali si sviluppano velocemente, fino a schiudersi e passare dallo stato larvale a quello adulto.

Lumache mela, sono invasive e distruggono interi raccolti: cosa fare se si notano le uova

Per questo motivo, queste lumache si riproducono velocissime, pronte a invadere gli ambienti, distruggendo l’ecosistema. Sono pericolose non tanto per l’uomo, ma per le coltivazioni. In breve, le lumache mela riescono a distruggere interi raccolti, principalmente quelli coltivati in acqua, come mais e riso. La UE considera la lumaca mela come un organismo nocivo da quarantena.

Chi dovesse imbattersi in grappoli di uova, oppure in esemplari adulti, deve contattare nell’immediato il Servizio Fitosanitario Nazionale o Regionale. Poi penseranno le autorità competenti e monitorare la zona attaccata e invasa. Queste lumache sono così voraci che sottraggono cibo alle altre specie originarie del territorio, inoltre non hanno nemici naturali, e possono riprodursi senza pericolo.

Si nutrono di piante acquatiche e terrestri, di alghe e di detriti vegetali o animali. Possono sopravvivere anche mesi senza mangiare, essendo resistentissime. Non è facile debellarle, perciò è importante prevenire la loro invasione. Insetti, scatta l’allerta in Italia per questa specie aliena: come ci possiamo difendere. E ancora, Vespe orientali, è invasione in questa città italiana: sono ovunque, anche al centro.

Impostazioni privacy